IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Paganica, ultimo match di stagione con Colleferro

Domenica prossima ultimo match della stagione per il Paganica Rugby. Il XV rossonero, che sarà opposto in trasferta al Colleferro, cercherà di conquistare la prima vittoria nell’ambito della Poule Promozione e, così, congedarsi con un sorriso dal Campionato di Serie B 2015/2016.
Successo che farebbe molto bene all’orgoglio ed al morale della squadra, pur essendo di fatto ininfluente ai fini di una classifica che vede Giordani e compagni già condannati a chiudere come fanalino di coda.
Il Paganica, infatti, ad oggi ha 3 punti all’attivo e, anche in caso di vittoria con bonus, non potrebbe ricucire lo svantaggio di sette lunghezze accumulato proprio nei confronti del Colleferro, penultimo a quota 10.
I ragazzi allenati da coach Sergio Rotellini avranno comunque l’imperativo di provare a fare bottino pieno: vincere, infatti, dimostrerebbe che le tante difficoltà incontrate da inizio marzo ad oggi (in particolare legate alla situazione infortuni) non hanno comunque intaccato lo spirito del gruppo.
Oltretutto, i rossoneri vorranno vendicare la bruciante sconfitta patita nell’ultimo match che li ha visti opposti alle Civette colleferrine.
Allora – era il 20 marzo – il Paganica, autore di una prestazione molle e sottotono, cadde 11-10.
Una sconfitta ancor più inattesa alla luce di quelli che erano stati gli altri due precedenti stagionali: nell’ambito della Prima Pool territoriale, infatti, i rossoneri si erano imposti 31-28 in terra laziale e 39-14 tra le mura amiche.
In particolare questa vittoria, colta il 17 gennaio, è ad oggi l’ultima portata a casa dal Paganica: da allora, 9 ko consecutivi ne hanno caratterizzato il cammino.
Indolori se si pensa che l’obiettivo stagionale era la salvezza (centrata già a dicembre con il secondo posto in Prima Fase e, oltretutto, rimontando da una iniziale penalizzazione di 8 punti) ma che, altresì, lasciano tanto amaro in bocca proprio per le potenzialità che la squadra aveva espresso.
Ora, però, tutto va lasciato alle spalle e lo sguardo, di conseguenza, rivolto in avanti: il torneo 2016/2017 non è poi così lontano, e per il Paganica espugnare Colleferro sarebbe il primo mattone su cui iniziare a costruire (o meglio ricostruire) una futura mentalità vincente.