IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Asm, Francesco Rosettini nominato amministratore unico

Il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ha nominato l’avvocato Francesco Rosettini amministratore unico dell’Aquilana società multiservizi (Asm).

“Ringrazio l’avvocato Rosettini per aver accettato l’incarico – ha dichiarato il primo cittadino – e il dottor Rinaldo Tordera per quanto fatto finora, portando finalmente in attivo il bilancio di un’azienda che sembrava destinata a morire e lasciandola addirittura con un, seppur lieve, margine positivo”.

“Chiaramente ho chiesto al nuovo amministratore unico che, seppure per un breve periodo, era stato presidente dell’Asm, e lo ribadirò anche nell’assemblea per l’approvazione del bilancio, già fissata per il prossimo 27 aprile, di continuare nell’operazione di risanamento e, soprattutto, di rigoroso riordino e riorganizzazione dell’azienda e dei cicli lavorativi. Ho, in particolare, ribadito che, ottenuto il risanamento, si debba procedere da adesso, in tempi rapidissimi, a investimenti produttivi, con l’estensione immediata della raccolta differenziata anche alle aree in cui, finora, per mancanza di risorse, non si era potuto intervenire, anche con un rigoroso controllo, per il quale ho chiesto il contributo della Polizia municipale al vice sindaco e assessore delegato in materia, rispetto a coloro che non la effettuano in maniera corretta o che abbandonano i rifiuti in strada”.

“Ho chiesto inoltre l’attivazione immediata dell’area di conferimento di rifiuti ingombranti. Ringrazio anche la presidente del collegio sindacale Carla Mastracci, che ha retto transitoriamente l’azienda, come previsto dalla legge, in questo periodo intercorso tra le dimissioni del dottor Tordera  e la nomina dell’avvocato Rosettini. Rispetto alle notizie relative alla nomina, – ha proseguito Cialente – in effetti si era inizialmente pensato alla possibilità di conferire l’incarico all’Asm all’attuale amministratore unico dell’Ama Agostino Del Re e di nominare invece alla guida dell’Ama l’avvocato Rosettini. Il tutto alla luce del coordinamento, da me voluto, tra amministratori unici delle nostre società, da tempo funzionante, che ne assicura l’intercambiabilità”.

“Tuttavia, – ha concluso Cialente – per un maggiore scrupolo, sebbene potendo fare riferimento ad alcune sentenze della Corte di Cassazione, considerata la difficoltà di muoversi nell’interpretazione di leggi e circolari che caratterizzano la vita quotidiana di cittadini e istituzioni, abbiamo preferito rivolgere un quesito all’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), chiedendo se, con le attuali norme e interpretazioni, potesse essere nominato, senza soluzione di continuità, lo stesso soggetto nell’ambito di società in house della medesima amministrazione. Il parere dell’Anac è stato negativo. Sebbene quest’ultimo non sia vincolante ho preferito conferire l’incarico all’avvocato Rosettini, mentre Agostino Del Re resterà alla guida dell’Ama”.

Raggiunto telefonicamente da IlCapoluogo, il nuovo Amministratore unico di Asm ha dichiarato: “Conosco l’ambiente avendo già guidato l’azienda in passato; la trovo in una situazione migliore rispetto a quella che lasciai due anni fa. Il merito va al dottor Tordera che ha portato avanti una buona gestione”.

“Lavorerò nel solco da lui già tracciato – ha continuato – e rispettando quelle che sono le priorità date dalla proprietà: migliorare il servizio, soprattutto per ciò che concerne i livelli di raccolta differenziata, e contenere i costi”.

“La sfida – ha chiosato Rosettini – sta proprio nel mettere a sistema questi due aspetti: per vincerla, in un momento particolarmente difficile per le finanze pubbliche, servirà il massimo rigore”.

FDI-AN, “NOMINE EX MUNICIPALIZZATE, DA CIALENTE PESCE D’APRILE”

“Visto il successo dei ‘pesci d’aprile’ di vari quotidiani locali, anche il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, ha voluto fare il suo nel procedere alle nuove nomine dei vertici delle ex municipalizzate”.

Lo afferma, in una nota, il portavoce del circolo “99” di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale del capoluogo, Michele Malafoglia.

“Proprio il 1° aprile, infatti – spiega Malafoglia – il primo cittadino aveva pubblicato sulla sua bacheca Facebook la notizia della riapertura dei termini per l’iscrizione agli albi comunali per amministratore unico e amministratore delegato delle società partecipate, indicando come scadenza per la presentazione delle candidature il 15 aprile, salvo poi procedere, con un giorno di anticipo, alla designazione di Francesco Rosettini al vertice dell’Aquilana società multiservizi”.

“Già il termine di 15 giorni rappresentava un’anomalia – aggiunge l’esponente di FdI – considerando che l”Atto di indirizzo per la nomina e designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende, istituzioni, fondazioni e società’ allegato alla delibera di Consiglio comunale 130 del 2012 fissava in ‘un periodo non inferiore a 30 giorni’ la pubblicità da dare all’avviso del sindaco ma arrivare addirittura alla nomina prima della scadenza del bando ha del clamoroso”.

“Non vogliamo mettere in dubbio le competenze e le professionalità di Rosettini – conclude la nota – così come la legittimità di indicare uomini di fiducia del sindaco a capo delle partecipate ma non si ammantasse tutto ciò di trasparenza, di parità di accesso alle cariche pubbliche e di valutazione dei curriculum, come più volte si è voluto far credere”.