IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Giustizia in affanno, Stefania Pezzopane: uffici aquilani rischiano il collasso

C’è carenza di personale, vanno in prescrizione processi importanti e su magistrati e funzionari grava un carico inaudito“. Così la senatrice dem Stefania Pezzopane che ha presentato un’interrogazione rivolta al ministro Orlando .

“Gli uffici giudiziari del distretto della Corte d’Appello dell’Aquila rischiano il collasso per carenza di personale, il grido d’allarme è stato lanciato più volte anche dal già Presidente Schiro‘, voce autorevole ma ancora inascoltata. Purtroppo dalle procedure di mobilità dalle province è arrivato un solo dipendente, né sono stati presi altri provvedimenti per evitare il black out della giustizia nella nostra provincia. Né gli interpelli nazionali, né i bandi di mobilità, né il reclutamento di tirocinanti per l’ufficio per il processo sono stati presi in adeguata considerazione”. afferma nella sua denuncia la senatrice del Pd Stefania Pezzopane
“E’ una delle situazioni più gravi in Italia – continua Stefania Pezzopane – ed è dovuta, pare, alla procedura di revisione giudiziaria rinviata per ora al 2018. Nonostante una carenza del personale del 15,32% e il congelamento di 90 posti di lavoro, agli uffici giudiziari del distretto della Corte d’Appello dell’Aquila non viene attribuito da anni alcun dipendente. Dalle procedure di mobilità dei dipendenti in seguito alla soppressione delle province, dei 1000 lavoratori da ricollocare, uno solo è stato spostato nella sede indicata. Tutto questo nonostante sulla Corte d’Appello dell’Aquila e sulla Procura del capoluogo gravi un enorme carico di lavoro, dovuto all’aumento del numero dei procedimenti giudiziari legati alla ricostruzione post terremoto, alcuni dei quali, con il conseguente rallentamento dei ritmi, rischiano di andare in prescrizione. Per questo chiedo al ministro quali iniziative concrete intende adottare per sopperire alla carenza di organico e perché finora i nostri uffici giudiziari sono stati trascurati, pur essendoci in Abruzzo una situazione particolare anche per i numerosi ed importanti processi legati al terremoto e alla ricostruzione e all’aumentato contenzioso legato alla ricostruzione. Mi auguro – conclude Pezzopane – che ci sia una svolta, insisterò nei prossimi giorni perché si appronti un programma specifico per l’Abruzzo”