IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, pessima figura a Santarcangelo

di Claudia Giannone
Due risultati a disposizione dell’Aquila Calcio nello scontro con il Santarcangelo, ma naturalmente mister Perrone e il suo team hanno optato per la sconfitta: inutile riconquistare punti in tribunale, se quelli sul campo vengono letteralmente gettati al vento.
Pesoli non solo convocato, ma anche titolare: i silenzi di mister Perrone in conferenza stampa celavano molto più di quanto si potesse pensare. Ancora 3-4-3 per L’Aquila Calcio, confermati modulo e formazione, risponde il Santarcangelo con un 4-3-1-2.
Al 3’ minuto Cosentini si lascia rubare il pallone con molta facilità da Margiotta, che scappa all’interno dell’area ma colpisce in pieno l’estremo difensore aquilano. Risposta aquilana al 5’, Sandomenico si avventura verso l’area avversaria e tenta con un tiro cross, Capitanio dice no.
Grande occasione per Triarico, che un minuto dopo cerca l’azione personale, intercettando un pallone al limite della propria area di rigore e scappando fino alla metà campo dei romagnoli: il suo tiro dalla distanza riesce solo a scheggiare la traversa.
Si dovrà attendere il 30’ per vedere di nuovo un’azione degna di essere definita tale: gran botta di Guidone, servito al meglio da Margiotta, Scotti si invola e respinge in angolo. Cinque minuti dopo, sugli sviluppi di un calcio di punizione sul versante opposto, riceve palla Sandomenico, il suo tentativo si alza sulla traversa. Qualche istante dopo, errore della retroguardia romagnola, prende palla Mancini che però non riesce a superare Nardi.
41’ minuto, nuova occasione per gli ospiti: Perna stoppa il pallone e cerca di sbloccare il risultato in acrobazia, ma la sua sforbiciata è centrale e non crea problemi. La prima frazione di gioco giunge al termine, una partita abbastanza piatta caratterizzata da qualche picco.
La situazione precipita nel secondo tempo. Al 10’, occasione di Perna che riceve palla a pochi metri dalla porta, fa da sponda per Sandomenico che però colpisce senza particolare forza.
Al 17’, la svolta. Guidone penetra in area, cerca di smarcarsi ma la difesa aquilana lo chiude: retropassaggio per Margiotta che sopraggiunge e calcia di destro, trovando la porta. Ma non basta, perché solo un minuto dopo Guidone scappa sulla fascia, Pesoli in scivolata devia nella sua stessa rete. Un solo giro di lancette, due reti che condannano L’Aquila.
I rossoblù non riescono ad approfittare neanche della superiorità numerica, data l’espulsione di Drudi al 21’ per un brutto fallo su Triarico. Solo una punizione di Milicevic al 41’ cerca di restituire un po’ di speranza all’Aquila, ma anche questa volta Nardi si opporrà. 2-0 per il Santarcangelo, il capoluogo abruzzese avrà bisogno di rinfrescarsi le idee. Al “Fattori”, arriva il Pisa.
L’AQUILA CALCIO: Scotti, Pesoli, Piva, Cosentini, Ligorio (31’ st De Francesco), Bensaja (38’ st Milicevic), Triarico, Mancini M., Perna, De Sousa (35’ st Mancini A.), Sandomenico. All. Carlo Perrone.
SANTARCANGELO: Nardi, Castellana, Rossi, Obeng, Drudi, Capitanio, Ilari, Gerli, Guidone (44’ st Bardelloni), Venitucci (42’ st Romano), Margiotta (21’ st Arrigoni) . All. Lamberto Zauli.
ESPULSI: 21’ st Drudi.
RECUPERO: 1’ pt, 4’ st.