IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Italrugby, nella sfida all’Irlanda anche la Belva Neroverde Cucchiella

di Eleonora Falci

Fra le titolari per la partita di domenica prossima del 6 Nazioni femminile che vedrà contrapposte l’Italia all’Irlanda c’è anche Elisa Cucchiella, pilone delle Belve Neroverdi autrice, nella scorsa partita, di una splendida meta (Leggi:  l’Italia batte la Scozia​ 22​a​7 e vola ai Mondiali del​ 2017)

La Nazionale Femminile ha lasciato questa mattina il raduno di Parma per intraprendere il viaggio che la condurrà a Dublino, dove nel pomeriggio è prevista una sgambata sul campo messo a disposizione dal Wanderers F.C., secondo club più antico d’Irlanda, dopo il Trinity College, fondato nel 1970.

“Raggiunto il primo obiettivo (la qualificazione alla Coppa del Mondo 2017, ndr)” – per Andea Di Giandomenico, head coach dell’Italdonne – “è necessario concentrarsi sugli ultimi due impegni del Torneo, uno alla volta cercando di aumentare la qualità del gioco, soprattutto nella fase difensiva, ben consci che a Dublino ci aspetta una partita molto impegnativa”. L’ultimo turno dell’edizione 2016 vedrà l’Italdonne protagonista a Neath contro il Galles.

Italia ed Irlanda dopo il terzo turno di gara sono a pari punti (2) in virtù delle vittorie, rispettivamente, su Scozia nell’ultimo turno (22-7) e Galles nel primo (21-3). Entrambe le formazione hanno subito due sconfitte ad opera di Francia ed Inghilterra. Guida la classifica del torneo l’Inghilterra a punteggio pieno, seguita da Francia e Galles con 4 punti mentre le scozzesi occupano la posizione più bassa della graduatoria.

Domenica per Manuela Furlan, Azzurra n.125, estremo dell’Italia e della Benetton Treviso, un traguardo importante: il raggiungimento del 50esimo cap dall’esordio avvenuto il 7 febbraio 2009 a Londra, titolare contro l’Inghilterra (6 Nazioni). Manuela, come da tradizione, farà per prima l’ingresso sul terreno di gioco.

La formazione dell’Italia

15 Manuela FURLAN (Benetton Rugby Treviso, 49 caps)

14 Maria MAGATTI (Rugby Monza 1949, 13 caps)

13 Maria Grazia CIOFFI (US Rugby Benevento, 40 caps)

12 Michela SILLARI (Rugby Colorno, 27 caps)

11 Sofia STEFAN (Rennes, Francia, 25 caps)

10 Beatrice RIGONI (Valsugana Rugby Padova, 14 caps)

9 Sara BARATTIN (Rugby Casale, 65 caps) – Capitano

8 Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova, 14 caps)

7 Isabella LOCATELLI (Rugby Monza 1949, 4 caps)

6 Michela ESTE (Benetton Rugby Treviso, 47 caps)

5 Alice TREVISAN (Rugby Riviera Del Brenta, 32 caps)

4 Elisa PILLOTTI (Rugby Parabiago, 3 caps)

3 Melissa BETTONI (Rennes, Francia, 28 caps)

2 Lucia CAMMARANO (Rugby Monza 1949, 11 caps)

1 Elisa CUCCHIELLA (Belve Neroverdi, 55 caps)

A disposizione

16 Lucia GAI (Rugby Riviera Del Brenta, 40 caps)

17 Gaia GIACOMOLI (Rugby Colorno, 2 caps)

18 Diletta NICOLETTI (Rugby Bologna 1928, 1 cap)

19 Valentina RUZZA (Valsugana Rugby Padova, 11 caps)

20 Ilaria ARRIGHETTI (Rennes, Francia, 19 caps)

21 Silvia FOLLI (Valsugana Rugby Padova, 1 caps)

22 Paola ZANGIROLAMI (Valsugana Rugby Padova, 65 caps)

23 Veronica MADIA (Rugby Colorno 1 cap)