IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Piccoli artigiani crescono: borse al Montepulciano e allo zafferano

È un’evoluzione silenziosa, ma importante quella dei giovani che si dedicano all’artigianato.

IlCapoluogo.it conosce Gianluca Nappo e il suo mondo di idee.

Aquilano, 27 anni compiuti da poco, appassionato di moda e con un sogno grande da realizzare.

borse e accessori gianluca nappo

Cosa fa? Borse e accessori in pelle tinti naturalmente nel  Vino Montepulciano D’Abruzzo e nello Zafferano Dop di L’Aquila.

“Stavo guardando un documentario di alcuni ragazzi americani che utilizzavano prodotti del territorio per tingere pellame. E allora mi sono detto: Cosa posso fare io?”

Vino , zafferano e moda: il trio perfetto. “La moda non è mai in perdita e traina l’Italia in tutto il mondo. Sono consapevole di quanto sia difficile iserirsi nel settore, ma una volta dentro hai un futuro davanti”

La lavorazione e la colorazione: “Ho accostato la pelle allo zafferano e al vino, poi ai frutti rossi in base al colore che voglio avere. Il procedimento di colorazione della pelle impiega da una settimana a due. Utilizzo sempre il vino che è alla base della miscela di colore: dal  trebbiano al pecorino”. 

borse e accessori gianluca nappo

La chicca delle borse: “Sono appassionato di tecnologia e ho voluto inserirla all’interno delle borse. C’è un microchip con tecnologia nfc  (nude assil communication)”.

Avvicinando lo smartphone alla nostra borsa si hanno tutte le informazioni:  realizzazione, materiale impiegato, grandezza e capienza.

Ma non finisce qui la borsa dispone anche di un dispositivo bluetooth che permette di agganciarsi al cellulare:  “Se ti allontani senza la tua borsa lo smartphone emette un suono che ci ricorda che la stiamo dimenticando. Se non senti nemmeno il suono hai una seconda possibilità: sullo smartphone resta la posizione”.

Fai tutto da solo? “Disegno le borse, coloro il pellame. L’assemblaggio invece avviene in due imprese di artigianato  abruzzesi”. 

borse e accessori gianluca nappo

Per la vendita come ti organizzerai? “Gli accessori che vedete nelle foto non sono in vendita, quello sarà il passaggio successivo. Sono due anni che studio e mi perfeziono. Voglio migliorarmi e raggiungere un livello di fattezza adeguato anche perché si tratta di un range elevato e non mi posso permettere di fare errori. La mia intenzione è vendere tramite internet in modo da poter seguire tutto passo passo dalla produzione alla consegna al cliente che deve provare emozioni sia quando sceglie la borsa, sia quando la compra e poi quando la riceve a casa”.

Cosa ti aspetti? E cosa vorresti fare per il tuo territorio?  “Creare posti di lavoro all’Aquila soprattutto per persone non più giovanissime che hanno una buona manualità e hanno perso il posto di lavoro”. 

borse e accessori gianluca nappo

Gianluca Nappo insieme a La cantina Gentile di Ofena  ha vinto il premio Coldiretti nell’ottobre 2015: “Riccardo Gentile crede in me e mi ha dato una grossa mano:  ha creduto tantissimo in quello che faccio senza nemmeno conoscermi”. 

borse e accessori gianluca nappo