IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Renzi visita l’INFN. ’60 mln pronti per i laboratori’ – La diretta

di Giovanni Baiocchetti e Claudia Giannone

E’ la seconda volta che il premier Matteo Renzi visita L’Aquila. E’ arrivato poco dopo le 13 in elicottero a Coppito nella sede della Scuola Ispettori della Guardia di Finanza per raggiungere la sede dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Assergi.

Il Presidente del Consiglio visiterà i laboratori in forma privata, senza giornalisti e telecamere che resteranno fuori dai locali.

Ore 13:45  Sul posto stampa locale e nazionale 

renzi laboratori gran sasso

Ad attenderlo anche politici locali:  i consiglieri regionali Pierpaolo Pietrucci e Peppe Di Pangrazio, il prefetto Francesco Alecci e il presidente della provincia Antonio De Crescentiis.

Ore 14:04 

renzi ingresso laboratori
Renzi è arrivato ed ha fatto immediatamente ingresso nei laboratori. Ad accompagnarlo Stefania Giannini, ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Luciano D’Alfonso il presidente della Regione, Giovanni Lolli, vice Presidente regione Massimo Cialente, sindaco dell’Aquila,  Stefania Pezzopane, senatrice PD

renzi
 
renzi entra laboratori gran sasso

I giornalisti si sono accomodati nella sala conferenze.

Ore 14:35 Renzi fa ingresso nella sala conferenze  

renzi sala conferenze
 
RENZI SALA CONF LABORATORI
Qui, nell’Aula Magna dell’Istituto, parlerà di fronte ad un folto gruppo di ricercatori.

A prendere la parola per i saluti iniziali il Presidente Ferroni dell’ INFN.

renzi discorso laboratori

Il discorso del  Premier: “Oltre alle riforme, attivate nel passato, dobbiamo guardare al futuro con la ricerca, investendo su creatività, studio, intelligenza. L’Italia deve ritrovare se stessa. Mi spiego meglio: Lavoriamo sulle riforme, ma quei lavori partono da lontano. Il futuro è sì quello, ma anche ricerca e investimenti.  È giusto e bello studiare fuori, ma ricordiamoci che la scuola italiana è un’eccellenza. L’INFN fa parte di questo quadro, è uno dei luoghi di scienza più importanti al mondo: si pensi allo studio sulle onde gravitazionali. Qui ci sono oggi alcuni dei ricercatori delle onde gravitazionali. Negli ultimi anni abbiamo visto venir meno dei fondi per la ricerca ma la ricerca non è crisi. Annuncio oggi il finanziamento di 60 milioni di euro per far si che manutenzione, innovazione e nuovi progetti siano possibili ai laboratori del Gran Sasso”.

A questo annuncio applaude il sindaco Cialente. 

“I fondi saranno disponibili tra poche settimane – continua Renzi – e l’investimento sui laboratori  sarà una priorità  per i prossimi 2 anni”.

Sulla ricostruzione: “Sono contento dei soldi arrivati per la ricostruzione. Stanno arrivando soldi per investimenti all’Aquila. Questo sarà un esempio di città  in cui si toccherà con mano cosa vuol dire ripartire da una catastrofe. Non solo per la ricostruzione materiale che è già partita ma anche perché sarà una città di cultura, di ricerca e innovazione. Infn e Gran Sasso andranno a competere con le altre scuole internazionali”

Ai ricercatori Renzi dice:  “Se volete andare all’estero andate, ma noi faremo dei nostri istituti i luoghi al top dell’eccellenza mondiali. Vogliamo che l’Italia sappia attrarre giovani sia italiani che stranieri. Questo ne è un esempio visto che i ricercatori impiegati nei laboratori sono 30 % italiani e il restante 70 proviene dall’ estero. Quindi 2 impegni presi qui oggi: 60 milioni per i laboratori del Gran Sasso e fare dell’Italia la patria del futuro” – conclude il premier Renzi