IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il Gran Sasso e il grano Solina su Rai1 con Linea Bianca, alle 14

Il Gran Sasso d’Italia in onda su Rai 1 oggi alle 14:00 con Linea Bianca. Lo speciale offre una grande opportunità di rilancio del turismo enogastronomico per l’entroterra d’Abruzzo, luoghi poco conosciuti che offrono l’incantesimo delle montagne e dei boschi, dei borghi incastellati, dell’aria pura ed incontaminata, dei sapori di una tradizione lontana fatta da gente semplice ma vera, dedita al lavoro nei campi ed all’allevamento.

Saranno immagini di grande bellezza quelle trasmesse oggi dalla trasmissione  “Linea Bianca” curata da Massimiliano Ossini, Lino Zani e Alessandra Del Castello.

I colori, gli odori ed i sapori della terra d’Abruzzo entreranno nelle case degli aquilani. Alfonso d’Alfonso, Terra di Solina, e Tani Moscone hanno presentato, nella cornice di MonteMagnola ad Ovindoli, i legumi ed i piatti caratteristici della nostra terra, per la prima volta soffermandosi esclusivamente sui legumi ed i cereali della tradizione dell’entroterra Abruzzese, tralasciando carni ed insaccati. Protagonista indiscussa la Solina, una specie di grano autoctono, tipica dell’Abruzzo interno e dell’aquilano, in particolare, molto più resistente alle intemperie ed alle basse temperature del Gran Sasso. Un grano mai alterato geneticamente, da poco riscoperto ed introdotto dallo chef tristellato Michelin Nico Romito, riconosciuto presidio slow food. La solina ha una bassissima presenza di glutine, al 6/10%, ed è ricca di antiossidanti e altre sostanze nobili.

Linea Bianca

Ha fatto tappa, anche, a San Pietro della Ienca la troupe televisiva della trasmissione in onda su Rai Uno.

Massimiliano Ossini a bordo del suo elicottero, come accade in ogni puntata, è alla ricerca di momenti emozionanti da mostrare al suo pubblico:  il conduttore è sceso col verricello sulla cima intitolata a Papa Giovanni Paolo II a quota 2424 metri. Lassù il silenzio ti avvolge e tutto è ancora più suggestivo per la presenza della neve.

I conduttori hanno intervistato Pasquale Corriere, Presidente dell’Associazione San Pietro della Ienca e gran devoto di Papa Wojtyła a cui Lino Zani, conduttore televisivo ma anche istruttore di sci alpino ed esperto di montagna, dedica questo pensiero:
“Che Papa Wojtyla amasse la montagna e s’identificasse appieno con la pace di quel mondo è risaputo. Non molti invece sanno che c’è un testimone oculare del suo eccezionale rapporto con quella parte del creato”.

linea bianca gira sul gran sasso

Quel testimone è proprio Lino Zani, dapprima suo maestro di sci e guida alpina, poi a poco a poco negli anni suo compagno di “fughe” verso le cime, a consumare parentesi di vita attiva e contemplativa, solitaria e intensa, ma sempre incredibilmente intrisa di tutta la personalità e la santità di quell’uomo che ha scosso le coscienze del mondo. Racconti inediti che sono stati ostinatamente confinati in silenzio osservato per anni, che oggi, al cospetto di un avvenimento come la beatificazione del maggio 2011, Zani si sente di poter sciogliere, per condividere con il mondo intero il privilegio di aver accompagnato il papa nei suoi momenti di maggiore libertà.

linea bianca gira sul gran sasso

E’ autore del libro “Era Santo, era uomo” da cui è stato tratto il film di Rai Uno  “Non avere paura – Un’amicizia con Papa Woytjla”.
Inoltre Zani sarà uno degli ospiti della terza edizione della Rassegna culturale “Il Giardino Letterario” organizzata dall’Associazione Culturale San Pietro della Ienca.

La troupe televisiva ha effettuato ampie riprese  sulla Cima Giovanni Paolo II, sul territorio di Campo Imperatore e  San Pietro della Ienca. Ha proseguito poi verso le grotte di Stiffe e Ovindoli.

linea bianca gira sul gran sasso