IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Taffo e San Valentino: ‘amatevi ogni giorno come se fosse l’ultimo’

Una giovane coppia che si bacia, l’ombra di uno squalo in secondo piano e un monito: Amatevi ogni giorno come se fosse l’ultimo. È questa l’ultima trovata per la festa degli innamorati della nota agenzia funebre Taffo, attiva da 76 anni nel capoluogo abruzzese e nel vicino Lazio. L’amore, dunque, diventa protagonista dell’ultima campagna pubblicitaria del gruppo in un momento in cui, col ddl Cirinnà, l’argomento anima persino la scena politica nazionale.

FB_20160123_21_38_30_Saved_PictureNella casetta azzurra di Pettino sulla s.s.80, sede dell’agenzia, incontriamo Mariaserena Taffo, psicologa in sede dell’agenzia, della quarta generazione della famiglia; la dottoressa ci spiega che “lo slogan invita a considerare l’amore in tutte le sue sfaccettature, anche quello tra persone dello stesso sesso o tra persone di razza diversa, perché ogni forma di amore è amore, anche quello tra fratelli o tra genitori e figli”.

“C’è una canzone di John Legend e Meghan Trainor – racconta – che racchiude nel suo ritornello il significato di questa campagna pubblicitaria e della vita: I’m gonna love you like I’m gonna lose you (Ti amerò come se ti stessi perdendo). Anche la drammatica esperienza del terremoto ce lo insegna. I nostri slogan colpiscono perché il loro scopo non è meramente pubblicitario ma anche educativo”.

Le campagne pubblicitarie a firma Taffo nascono già nel 2010 da idee che vengono sviluppate tra familiari prima di procedere con la realizzazione grafica, curata da Peyote. In tal senso particolarmente attiva è l’agenzia romana del gruppo, facente comunque capo alla sede aquilana di Pettino. Alessandro Taffo, anche lui appartenente alla quarta generazione della famiglia, racconta che la prima fu quella sulla cremazione certificata.

Taffo cimitero

Come funziona questa pratica? “All’interno del feretro, prima della sigillatura – spiega – viene inserita una piccola targa metallica resistente alle alte temperature degli inceneritori su cui viene inciso un numero, che viene consegnato in copia anche alla famiglia del defunto; le ceneri vengono poi riconsegnate insieme alla targhetta, che ne certifica l’autenticità. Siamo un’azienda leader in questa pratica che ha già preso piede nella capitale e comincia a diffondersi anche a L’Aquila”. Nel capoluogo abruzzese si contano al momento una decina di cremazioni l’anno.

Impossibile dimenticare i moniti lanciati negli scorsi anni sulla sicurezza stradale: “se hai bevuto fai guidare qualcun altro o saremo noi a darti un passaggio”, “mantieni sempre la distanza di sicurezza e noi faremo altrettanto” e ancora “se hai sonno fermati subito, meglio riposare in auto che da noi”. Celebre anche la campagna per la sicurezza sul posto di lavoro, con slogan del tipo “rimani sempre legato al ponteggio, non farci precipitare a casa tua” e quella sulla possibilità di dilazionare il pagamento del servizio funebre: “fate le rate, non fate la guerra”.

Taffo cimitero

“In questo modo – conclude Alessandro Taffo – uniamo aspetto imprenditoriale e sociologico tramite messaggi sani che vogliono far capire quanto bella sia la vita da parte di chi ha a che fare con la morte tutti i giorni. La vita è un dono prezioso e va rispettato”.

Nel video che segue, alcune delle più significative campagne pubblicitarie dell’azienda Taffo. Leggi anche il messaggio lanciato in occasione del Carnevale.