IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Nomina manager ASL1: sembra fatta per Tordera

Sembra fatta per Rinaldo Tordera: da fonti interne alla Asl1 apprendiamo che la scelta del presidente della regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, per il nuovo manager della ASL1 Avezzano, L’Aquila e Sulmona è ricaduta sullo storico direttore della Carispaq di L’Aquila, attuale presidente dell’Asm.

Da molti giorni si attendeva il nome del successore a Giancarlo Silveri, dimessosi il 31 dicembre scorso: diversi i papabili, tra cui IlCapoluogo aveva individuato proprio il direttore Tordera.

L’ufficialità però non c’è ancora: o meglio, non c’è ancora un atto ufficiale. Pierpaolo Pietrucci, consigliere regionale aquilano, intervistato da Il Capoluogo, non conferma: “Non è stata fatta nessuna riunione di giunta sulla nomina del manager della Asl. La Giunta si riunirà oggi ma non su questo e comunque credo che il nome non uscirà prima della prossima settimana. Me lo ha confermato anche l’assessore alla Sanità Paolucci.” “È in atto una discussione, ma non abbiamo deciso nulla, stiamo valutando vari tecnici – spiega il vicepresidente Giovanni Lolli – Non è stata convocata la Giunta che si farà martedì prossimo, a margine del Consiglio”

Sulla nomina del nuovo direttore della Asl 1 si sono consumati chilometri di parole e si è animato il noioso dibattito politico aquilano, all’insegna della dicotomia manager esterno/medico interno

Tutti sono intervenuti sul tema, guadagnando qualche secondo di popolarità, alcuni con parole sprezzanti (“Cialente non vuole un medico alla guida della Asl? Si dimetta subito!”) come Guido Liris, capogruppo di Forza Italia al Comune dell’Aquila, che ha risposto per le rime al sindaco Massimo Cialente, il quale aveva sottolineato come fosse opportuna la nomina di un manager, più che di un medico. E’ stata proprio la posizione netta del sindaco dell’Aquila a far scatenare le polemiche: la reazione più forte è stata senza dubbio quella dell’Ordine dei Medici Aquilani che, per bocca del dottor Ortu, avevano bollato le affermazioni di Cialente come offensive e gravi.

La querelle dunque fra manager esterno contrapposto ad un medico della Asl si risolverà a favore dell’esperienza organizzativa? Tordera è uomo con un trascorso da manager estremamente valido ma avrà la conoscenza approfondita della sanità della provincia? Era questo l’elemento in più che avevano chiesto in molti nelle passate settimane, da Antonello Bernardi che propendeva per un medico al consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, che riteneva fondamentale “nominare  un professionista che conoscesse a perfezione la macchina sanitaria del nostro territorio”.

C’è un aspetto, ulteriore, della vicenda. La nomina di Tordera potrebbe scatenare una valanga di ricorsi: Tordera, infatti, non è rientrato nella lista dei 180 professionisti ritenuti idonei al ruolo di direttore generale della ASL1, lista stilata con una delibera di Giunta regionale del 9 settembre 2015. Appare invece nella lista di 800 professionisti stilata dalla Regione Lombardia: pertanto, la Regione Abruzzo dovrebbe andare a pescare da quella graduatoria.