IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Special Olympics, 12 aquilotti a caccia di medaglie

Il Team Special Olympics L’Aquila si trova a Bormio per partecipare ai XXVII Giochi Nazionali Invernali Special Olympics Italia in corso dal 25 al 29 Gennaio.

Il Team che aderisce ai programmi Special Olympics promuove con successo lo sport per l’integrazione delle persone con disabilità e difficoltà intellettive e relazionali, porta a Bormio 12 Atleti 2 Tecnici, 8 Partner e 13 amici e familiari. Quest’anno gli atleti aquilani competono non solo nella disciplina delle racchette da neve (25m e 50 m. di corsa), ma anche nelle gare di sci nordico (100 m. e 500 m.) e Biathlon (500 m e tiro al bersaglio) Per le racchette da neve: Anna Del Beato e Luca Boccacci

Nello sci nordico: Christian Dervishi, Fabrizio Capannolo, Federica Nardecchia, Federico Colaiuda, Jacopo Fiorenzi, Mattia Curtacci, Mirco Curtacci, Paolo Aquilio,Stefano Titani, Giada Di Bonaventura.

Gli atleti coordinati dal professor Guido Grecchi coadiuvato da otto volontari che competono insieme agli Atleti Speciali sono: Alex Stan, Antea Carnicelli, Ariana D’Archivio, Chiara Tuccella, Daniela Boccacci, Francesco Colaiuda, Maria Feliciani, Mario Di Giambattista.

Presente anche una delegazione del Liceo Scientifico “Andrea Bafile” di L’Aquila che con due studenti Chiara Tuccella e Mario Di Giambattista e la prof.ssa Maria Sole Parlapiano vivranno da protagonisti la manifestazione.

Il Team, già dalla prima nevicata di dicembre ha iniziato ad allenarsi a Campo Felice presso il Centro Fondo Centomonti che ha contribuito attivamente alla migliore riuscita del progetto.

Certamente per i nostri Atleti è importante il successo nelle varie competizioni ma ancor più sarà l’esperienza significativa e formativa di partecipare come tutti gli altri sportivi a competizioni fuori sede, dove potranno sperimentare la loro capacità di adattamento, socializzazione ed autonomia personale .

Quest’anno, poi, gli atleti sono orgogliosi dell’attenzione e consenso loro riservati da tutta la Città che attraverso una raccolta fondi ha contribuito all’abbattimento dei costi di trasferta e soggiorno. Il primo a mobilitarsi è stato Padre Quirino Salomone e poi man mano uffici, scuole e, notizia dell’ultima ora, anche il Comune di L’Aquila che ha concesso un contributo simbolico con cui si riconosce l’importanza di un impegno portato avanti con serietà, passione e professionalità da tutti gli attori del Team Special Olympics L’Aquila.