IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

‘Sposiamoci’: più di 30 professionisti all’evento dedicato alle nozze

Sono piu’ di 30 i professionisti del matrimonio che, nelle giornate di sabato 23 gennaio e domenica 24, esporranno i loro prodotti e metteranno a disposizione la loro sapienza per tutti coloro che vogliono progettare con la massima cura dei dettagli il “giorno del si'”. Si terra’, infatti, a Villa Giulia all’Aquila, l’evento “Sposiamoci, un week-end in villa con gli esperti del vostro matrimonio” dedicato a tutti i futuri sposi per sostenerli nel percorso di complessa organizzazione verso le loro nozze e giunto alla sua seconda edizione. Saranno presenti fotografi, musicisti, fioristi, gioiellerie, negozi di estetica e bomboniere, atelier di moda, tipografie, parrucchieri, negozi di arredo e design per liste nozze, pasticcerie, agenzie di viaggio. Ogni professionista avra’ il suo angolo, e fornira’ la sua consulenza a chiunque lo richiedera’. Saranno due giornate ricche di esibizioni e dimostrazioni. L’obiettivo degli organizzatori – i titolari del ristorante Villa Giulia – e’ quella di “offrire un servizio unico, ottimizzando i tempi e facilitando la visione d’insieme, difficile da mantenere quando l’organizzazione si disperde lungo l’arco di un anno. In questo modo gli sposi hanno l’occasione rara di vedere riuniti tutti i possibili interlocutori, valutarli, prendere spunto e ottenere contatti proficui”. L’evento, completamente gratuito, si svolgera’ in due giornate: sabato 23 gennaio, ingresso dalle ore 16 alle ore 21 e domenica 24 gennaio dalle ore 11 alle ore 21. A ciascuna coppia di sposi sara’ data la possibilita’, attraverso un’estrazione, di vincere la somma di 500 euro da spendere in uno degli esercizi commerciali partecipanti, per la loro occasione piu’ bella. “Siamo onorati – hanno proseguito i titolari di Villa Giulia – di avere al nostro fianco grandi aziende e professionisti che hanno voluto mettersi in gioco e condividere un’esperienza di rete e scambio”.