IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: brusco 3-1 sul campo della Pistoiese

Più informazioni su

Non il modo migliore di iniziare il girone di ritorno: tra i tanti problemi in casa L’Aquila, anche il campo torna a dare delusioni. E non si tratta della prima volta in trasferta, al contrario: da un intero girone, infatti, da quella vittoria strappata al 93′ minuto sul campo dell’Arezzo, i rossoblù non riescono a vincere lontani dalle mura amiche. Sfatato, dunque, il taboo del “Fattori”, si passa al problema dei match esterni.

 Fondamentale scontro diretto perso dalla compagine di mister Perrone, che si presenta in casa della Pistoiese con alcune novità, dal 3-4-3 di partenza ai giocatori scesi in campo: Scotti titolare relega Zandrini in panchina, Di Mercurio fuori per infortunio, insieme a Maccarrone, lascia spazio per la difesa composta da Bigoni, Cosentini ed Anderson. Torna De Francesco dal primo minuto, De Sousa non tra i titolari. Delude ancora Ceccarelli: a quando il risveglio dal letargo?

 La sua unica azione degna di nota, infatti, è proprio quella che apre l’incontro: 3′ minuto, assist di Sandomenico e tentativo di imbucare, ma miracolo dell’estremo difensore avversario. Per i primi venti minuti, il match sembra essere nelle mani degli ospiti: L’Aquila riesce a creare delle azioni interessanti, come il cross di De Francesco che al 21′ minuto raggiunge la testa di Perna, ma mai il risultato si sblocca a suo favore. I padroni di casa rispondono al 35′, con un cross altrettanto pericoloso di Falasco, ma prontamente Cosentini devia in angolo e difende la porta aquilana. Eppure, a nulla servirà il suo impegno.

 Al 42′ minuto, infatti, la Pistoiese pesca il vantaggio: un batti e ribatti in area trova Colombo, che riesce a girarsi in modo ottimale e a gonfiare la rete per la prima volta difesa da Scotti. E questa volta, la ripresa non sembra voler cambiare le carte in tavola.

 Solo dopo due minuti dal rientro in campo delle due compagini, i locali tornano ad avvicinarsi alla porta aquilana: questa volta, il tocco vincente è di Gargiulo e il pubblico toscano può gioire per il goal del 2-0. Solo uno sprint da parte dell’Aquila, al 4′, riesce ad accorciare le distanze: cross di Sandomenico, Perna riceve e getta in porta. Ma ancora una volta, sarà tutto vano. Perché sei minuti più tardi, Rovini riuscirà a piazzare la palla all’angolino basso della porta di Scotti, chiudendo il match sul 3-1.

 Un punteggio ben diverso dal 2-0 collezionato nel girone di andata, ma ogni incontro, ovviamente, è una storia a sé. E mentre diverse compagini imparano a rinforzarsi, anche non avendo una pesante sentenza in arrivo, L’Aquila cos’ha in mente?

L’AQUILA CALCIO: Scotti, Bigoni, Piva, Cosentini, Anderson, Triarico (21′ st Milicevic), Ceccarelli (37′ st Mancini A.), De Francesco, Perna (21′ st De Sousa), Mancini M., Sandomenico. A disp.: Zandrini, Sanni, Ligorio, Stivaletta. All. Carlo Perrone.

PISTOIESE: Iannarilli, Priola, Falasco, Petriccione, Pasini, Gargiulo (23′ st Mungo), Lanini (45′ st Romiti), Damonte, Rovini, Colombo (39′ st Sinigaglia), Sammartino. A disp.: Marchegiani, Dondoni, Romiti, Braglia. All. Massimiliano Alvini.

 ARBITRO: Luigi Pillitteri (Palermo).

 ASSISTENTI: Marco Trinchieri (Milano), Antonio Catamo (Saronno).

 MARCATORI: 42′ pt Colombo, 2′ st Gargiulo, 4′ st Perna, 10′ st Rovini.

Più informazioni su