IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, mister Perrone: “Mai cullarsi del vantaggio”

di Claudia Giannone

Arrivano anche le parole del tecnico rossoblù Carlo Perrone: impossibile affermare che non ci siano stati errori nel corso di questa partita.

“Siamo partiti bene in velocità: abbiamo segnato subito due goal, anche se non abbiamo sfruttato alcune situazioni. Loro hanno iniziato a creare qualcosa, avevamo un po’ di difficoltà a far gioco. Il goal subito ci ha condizionato nel secondo tempo, ma abbiamo comunque avuto delle occasioni”.

“Eravamo un po’ slegati – ha proseguito – uno dei problemi della squadra è la mancanza di lucidità in determinate situazioni. Non bisogna cullarsi pensando al vantaggio, ma pensare sempre che il risultato sia 0-0. Dal punto di vista fisico abbiamo tenuto, anche se su questo campo è difficile”.

Prosegue il ds Alessandro Battisti con un commento sul match e uno sul calciomercato.

“Il secondo tempo mi è piaciuto più del primo, paradossalmente: ho visto che la squadra ha sofferto e si è sacrificata. Abbiamo affrontato una squadra che fino a questo momento era migliorata molto. In generale, la partita dopo la sosta è sempre a sorpresa: era importante vincere oggi”.

“Con Pesoli – ha affermato in ottica calciomercato – la trattativa va avanti anche se non è facile. Ha richieste importanti, ma alla fine spero possa essere questione di giorni, se non di ore. In alcune situazioni andiamo in difficoltà perché manca l’esperienza”.

Infine, le parole del marcatore di oggi Manuel Mancini: l’importante è stata la vittoria.

“Non era facile oggi: giocavamo con una squadra di grande esperienza che al momento ha dei nuovi innesti. Il campo non ci ha aiutato, è molto faticoso: siamo scesi un po’ nel corso della partita. È stato fondamentale vincere, soprattutto dopo la sosta natalizia. La penalizzazione? Non abbiamo paura delle responsabilità, anche se non sono nostre”.