IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

‘Noi bilanci, voi bugie’: continua la guerra sul bilancio della Regione

L’attuale opposizione di centrodestra ha nascosto i debiti, approvando bugie e non bilanci.
Ci va giù duro Camillo D’Alessandro, consigliere Pd alla regione, rispondendo alle critiche mosse ieri sul fronte del bilancio da parte dei consiglieri di Forza Italia.

“Quello approvato nei giorni scorsi è il Bilancio spartiacque della verità, perché per la prima volta si fa carico dei debiti che altri hanno prodotto, di altre generazioni di politici, tra cui l’attuale opposizione di centrodestra che ha contribuito a nascondere i debiti, con il risultato di aver approvato nel tempo bugie e non bilanci”

“Queste bugie – ha sottolineato l’ex sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale d’Abruzzo D’Alessandro – hanno portato a una verità amara per gli abruzzesi: i debiti trovati nei cassetti ammontano a ben 529 milioni di euro; lacune a cui noi stiamo mettendo riparo. Cento milioni saranno eventualmente coperti attraverso l’accensione di un mutuo, mentre i restanti 429 milioni saranno verranno spalmati e ammortizzati tra i sette e i dieci anni. Le risorse che deriveranno dalle economie di bilancio – ha proseguito – andranno a beneficio di settori come il sociale, la sanità e i trasporti”.

“Il fondo relativo ai trasporti, ad esempio – ha aggiunto il sottosegretario che detiene la delega ai Trasporti – solo nel biennio 2012-2013, quando governavano loro, ha subito un taglio di 8 milioni di euro. Tutto possono fare i carnefici – ha concluso D’Alessandro – tranne che trasformarsi in protettori delle proprie vittime, cioè gli abruzzesi”.