IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Daniela Stati nella giunta Di Pangrazio

L’ex assessore regionale Daniela Stati entra nella giunta Di Pangrazio al posto del dissidente/defenestrato Crescenzo Presutti.

Dopo la frattura politica durata qualche mese, si rinsalda l’asse Ezio Stati/fratelli Di Pangrazio in previsione delle prossime elezioni amministrative, previste a maggio 2017.

«Con l’ingresso della Stati – ha commentato il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio – entra una donna che ha un forte desiderio di dimostrare alla città impegno e dedizione».

Al nuovo assessore sono state attribuite le deleghe alla viabilità, ai trasporti, all’arredo urbano, alla protezione civile, ai rapporti con gli enti pubblici, fiere e pubbliche affissioni.

«C’è bisogno di spirito di collaborazione – ha dichiarato Daniela Stati, ex assessore regionale alla Protezione civile nella giunta di centro destra di Gianni Chiodi – umiltà, unione, forza ed incisività amministrative senza protagonismi, e sono pronta a dare il massimo per proseguire l’ottimo lavoro svolto fin ora dall’amministrazione Di Pangrazio. Mi occuperò di settori nevralgici per la Città, é per questo che da subito con dirigenti e tecnici faremo riunioni per analizzare la situazione allo stato attuale, garantendo la massima ed efficiente continuità».

Rimpasto di deleghe anche per gli altri componenti dell’esecutivo:

Al Sindaco – edilizia scolastica; avvocatura ed affari legali; Tutela della salute, igiene, sanità e rapporti con gli enti di programmazione e gestione dei servizi sanitari; Politiche giovanili, creatività, innovazione; Promozione e organizzazione grandi eventi; Contratto di quartiere; Pari opportunità.

Al vicesindaco Ferdinando Boccia – le politiche del bilancio, le partecipate, i cimiteri, il Servizio elettorale e la Riserva Naturale del Salviano.

All’assessore Alessandra Cerone – le Politiche del lavoro, il personale, i servizi demografici, i servizi generali e le politiche agricole.

Ad Antonio Di Fabio – i lavori pubblici (esclusa edilizia scolastica), alla pianificazione del territorio, ai progetti strategici e al marketing territoriale.

A Roberto Verdecchia – le politiche ambientali, mantenendo attività produttive e mercati.

A Fabrizio Amatilli –  il welfare, la coesione territoriale, l’Università, la cultura e lo sport.

A Luca Angelini – le deleghe al patrimonio comunale, alle farmacie, alla polizia locale, ai servizi generali, alla tutela degli animali e al decentramento.