IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cani in ospedale: al San Salvatore porte aperte per Ofelia e Ambra

ospedale21Quella del 30 Dicembre 2015 è stata una data importante per la Regione Abruzzo: per la prima volta in un ospedale, con esattezza il San Salvatore dell’Aquila, si sono aperte le porte a due cani, autorizzati ad entrare in Pediatria. Ofelia e Ambra sarebbero dovute entrare nel reparto alle 15,30, ma sono state bloccate all’ingresso. In sala d’aspetto del Pronto Soccorso, erano seduti due bimbi in attesa del loro papà, ricoverato d’urgenza. “Alla vista dei cani, increduli ci hanno guardate” racconta la dott.ssa Giusy Branella, Presidentessa di UNICA BEACH “e, all’invito ad avvicinarsi a Ofelia, si sono fatti avanti per accarezzarla, mentre lei si è buttata a terra a pancia in su. Sul volto stupito dei bambini si è acceso un incredibile e meraviglioso sorriso. Con l’abbraccio della bambina, di pochissimi mesi, ai due cani, ho compreso con commozione di aver sfondato il terribile muro del pregiudizio nei confronti degli animali.”

La Legge Regionale n.47 del 2013 , seconda in Italia dopo quella dell’Emilia Romagna, proposta dall’ex Consigliere Regionale Riccardo Chiavaroli e Walter Caporale degli Animalisti Italiani Onlus, permetteva già l’accessibilità degli animali d’affezione nelle strutture di cura, ma fino ad ora nessun ospedale aveva aperto l’ingresso al miglior amico dell’uomo: il cane.

I due cani sono entrati in ospedale, hanno varcato il confine che tutela i bambini, i malati e i più deboli. E’ accaduto, per la prima volta in Abruzzo, nel capoluogo ma è frutto di un movimento di solidarietà partito dalla costa, più precisamente da Giulianova. L’iniziativa “4 Zampe per Natale”, organizzata appunto da Unica Beach in collaborazione con l’associazione “Il Sorriso”, vede una vera equipe medica esperta in Attività Assistite dagli Animali, e due cani certificati. Questa, come altre iniziative, sono state finanziate dal ricavato della vendita dei calendari Unica Beach 2016 alla cui realizzazione ha partecipato anche il Consigliere Regionale Pierpaolo Pietrucci.

copertina calendario unica ridotta“In pochissimi giorni” prosegue la dottoressa Branella “nella settimana di Natale, un movimento di solidarietà si è diffuso nella popolazione portando all’adesione dell’iniziativa di beneficenza.Le richieste del calendario “UNICA BEACH 2016” aumentano, con la diffusione della notizia nel web, e questo permetterà nuove iniziative simili, anche in altri reparti dell’ospedale. Le prenotazioni arrivano anche da fuori regione e chi è lontano può richiedere il calendario compilando il modulo sul sito: www.centroveterinariozar.it

Non si esclude, nei prossimi giorni, un ritorno in città per questi deliziosi cagnoloni, che a Pediatra, e non solo, hanno portato una ventata di serenità, dolcezza e buonumore.