IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Terremoto, familiari vittime: ‘Senatori Pd mentono sulla condanna di De Bernardinis’

Ancora una volta il processo alla “Grandi Rischi” fa discutere.

Questa volta a rialzare il polverone attorno alla sentenza che ha visto condannato Bernardo De Bernardinis, vice di Bertolaso, è “l’interpretazione” di due senatori Pd,  Stefano Vaccari e Massimo Caleo.

I due intervengono per difendere lo studioso in quanto Presidente dell’Ispra: nei giorni scorsi, la CGIL aveva sollevato la questione dell’opportunità o meno che De Bernardinis continuasse a ricoprire quella posizione vista, appunto, la condanna definitiva a due anni stabilita dalla Cassazione in quello che è passato alla storia come il processo alla Grandi Rischi.

I due senatori Pd, però, nel difendere l’operato del Presidente dell’Ispra, parlano però, di fatto, di una condanna arrivata per non aver previsto il terremoto: “la condanna è stata connotata anche sul piano giudiziario dalla considerazione che la comunità scientifica (…) potesse in qualche modo prevedere l’evento sismico poi verificatosi e consentire quindi alla popolazione di salvarsi. Un assunto” notano concludendo i senatori dem “che non ha trovato alcun riscontro tecnico da parte della comunità scientifica internazionale né, a dire il vero, da altra autorità giudiziaria”.

“Ancora una volta si mente sostenendo che la condanna inflitta a De Bernardinis va ascritta alla mancata prevenzione del sisma.”sbotta Antonietta Centofanti, del Comitato Familiari Vittime della casa dello studente.

“Dimenticano questi signori le sconvolgenti intercettazioni che ci consegnano un Bertolaso arrogante che “ordina” che si proceda ad una operazione mediatica. Dimenticano questi signori il vergognoso balletto del verbale redatto dalla Commissione Grandi Rischi (verbale uno e trino) a strage avvenuta, mentre una intera comunità scavava tra le macerie per recuperare i propri morti. Dimenticano questi signori che la sentenza di primo grado parla di rassicurazioni disastrose e non di mancata prevenzione del sisma, come le varie lobby e pezzi della comunità scientifica internazionale hanno sostenuto e continuano a sostenere, consapevoli di mentire oppure non adeguatamente documentatisi. Dimenticano questi signori che la sentenza della Cassazione attraverso la condanna di De Bernardinis indica precise responsabilità della Protezione Civile.”

“Chiediamo a questi signori almeno di tacere, visto che sono incapaci di rispetto. E di preoccuparsi di proteggere la vita di chi rischia di morire per frane, alluvioni, mancanza di sicurezza sui posti di lavoro, crolli ecc. ecc. , piuttosto che delle poltrone (Presidenza ISPRA) e poltroncine di De Bernardinis e affini” conclude Centofanti.

 

X