IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Aquila, GdF sequestra pupazzi contraffatti

In concomitanza con le imminenti festività natalizie, la Guardia di Finanza di L’Aquila prosegue, intensificando, mirate attività di servizio finalizzate a salvaguardare la sicurezza e la salute delle persone e, in particolare modo, dei bambini. Decine e decine di pupazzi, cuscini e poltroncine dei “Minions”, di “Masha e Orso” ed altri personaggi dei cartoni animati sono stati sequestrati in quanto privi di qualsiasi etichettatura recante gli estremi del licenziatario autorizzato alla produzione ed alla distribuzione degli stessi, nonché della conformità del prodotto alle direttive CEE,soprattutto con riferimento alle norme sulla sicurezza dei giocattoli, destinati ai bambini con età inferiore a 8 anni. Il responsabile è stato deferito all’autorità giudiziaria di L’Aquila. Si tratta di un venditore ambulante della periferia del capoluogo abruzzese.

Il presidio del comparto sicurezza prodotti e del contrasto all’abusivismo commerciale è finalizzato a garantire che i prodotti immessi sul mercato rispondano ai requisiti minimi di sicurezza previsti dalla normativa nazionale ed europea, con lo scopo di impedire l’immissione in commercio di prodotti potenzialmente pericolosi per il consumatore finale.

La specifica azione ispettiva della Guardia di Finanza mira dunque a contrastate e reprimere, in ultima analisi, forme scorrette di concorrenza commerciale, spesso correlate a fenomeni di evasione fiscale ed altre fenomenologie illecite, in evidente danno del consumatore e degli imprenditori onesti che operano nel rispetto delle regole.

Dal 1° gennaio del 2014 è stato reso operativo l’applicativo S.I.A.C. – sistema informativo anti contraffazione – raggiungibile da chiunque attraverso il sito internet https://siac.gdf.it -, in grado di fornire un quadro aggiornato circa l’azione svolta dai vari attori istituzionali che presidiano il “mercato del falso”, mettendo a disposizione dell’utenza anche indicazioni e consigli pratici per evitare di acquistare prodotti contraffatti o pericolosi.

X