IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Aeroporto d’Abruzzo, aumentano i gate

La SAGA, società di gestione dell’Aeroporto d’Abruzzo ha, nel corso dell’anno 2015, affidato lavori, servizi e forniture nel rispetto dei principi di pubblicità, rotazione, trasparenza ed economicità. Assumono rilievo e quindi costituiscono un positivo risultato le gare avviate, ed in corso di definizione, dalla SAGA SpA miranti a riqualificare l’infrastruttura di volo e rendere più fruibili gli spazi del Terminal sia per l’attività commerciale che operativa. I lavori che interesseranno le aree landside ed airside verranno completati entro il 2016.

Lavori di manutenzione straordinaria sulla pavimentazione di volo e relativi AVL (aiuti visivi luminosi), il manto della pista, dei raccordi, piazzale aeromobile, segnaletica. L’Intervento è finanziato con risorse del Programma PAR-FSC Abruzzo 2007-2013 per un totale di 4.420.000,00.

L’intervento di riqualificazione dell’aerostazione prevede lo spostamento dell’area controlli di sicurezza con aumento dei varchi, l’aumento dei gates (da 3 a 5), la creazione di spazi commerciali in zona airside, inclusa una zona bar, il rifacimento dei servizi igienici della zona partenze e zona arrivi nazionali, l’unione della sala arrivi nazionali e internazionali e riammodernamento dei nastri bagagli, l’installazione impianto fotovoltaico sulla copertura, nuove finiture e impianti nelle zone riqualificate. L’Intervento è finanziato con risorse del Programma PAR-FSC Abruzzo 2007-2013 per un totale di 3.960.000 euro.

Inoltre è prevista la realizzazione di un impianto di trattamento delle acque di prima pioggia provenienti dalle piste di volo e di rullaggio e dai piazzali esistenti all’interno dell’Aeroporto. L’Intervento è finanziato con risorse Regionali per un importo di totale di 930.000 euro.

Interventi in Air side sulle aree di occupazione degli Enti di Stato presso l’aeroporto d’Abruzzo prevedono l’urbanizzazione primaria e secondaria a supporto di tutte le insistenze sulle aree destinate ai vari reparti-volo degli Enti di Stato; l’intervento è finanziato con risorse del Programma PAR-FSC Abruzzo 2007-2013 per un totale 2.309.800,00, le funzioni di Stazione appaltante sono svolte dal Provveditorato Interregionale OOPP Lazio Abruzzo e Sardegna; la SAGA è soggetto attuatore.

Azioni proposti per lo sviluppo dell’Aeroporto d’Abruzzo da Masterplan per il Sud sono: la realizzazione di una fermata ferroviaria dedicata all’aeroporto rafforzando i relativi collegamenti stradali e pedonali con una fermata di collegamento alla rete ferroviaria nazionale RFI in San Giovanni, allungamento della pista di volo, previsioni di finanziamento con risorse del Programma PAR-FSC Abruzzo 2014-2020 per un importo di circa 21.000.000,00.

Ulteriore progetto di ampliamento stradale della via Tiburtina Valeria dall’uscita della circonvallazione SS16 all’ingresso dell’aeroporto finalizzato a risolvere il problema dell’accessibilità diretta dell’aeroporto dall’Asse Attrezzato potenziando l’attuale asse viario della via Tiburtina nel tratto tra l’uscita della circonvallazione SS16 e l’ingresso dell’aeroporto.

Si prevede l’ampliamento dell’attuale carreggiata creando una viabilità veloce dedicata ai flussi delle utenze aeroportuali e mantenendo parallelamente una viabilità locale per le attività commerciali esistenti. L’intervento richiederebbe anche gli espropri di alcuni terreni privati. L’importo previsto per l’intervento è di € 8.300.000,00.

Il Presidente Mattoscio dichiara che «l’obiettivo è quello di raggiungere una redditività dei servizi commerciali in linea con gli aeroporti comparabili cercando di massimizzare i flussi economici dell’attività non aviation. Con il futuro layout ci saranno degli spazi da poter dedicare a servizi per i passeggeri in partenza oggi inesistenti, per le restanti opere sicuramente migliorare qualità e sicurezza è un risultato più che soddisfacente. Inoltre, con gli interventi previsti nel Master Plan per il Sud ci si prefigge di risolvere definitivamente la messa in rete dell’Aeroporto nella logica imprescindibile della intermodalità e dell’efficientamento della mobilità urbana e interurbana».