IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Centro storico: aggregato ricostruito attende le utenze

In pieno centro storico il consorzio 1202 è stato completamente ristrutturato. Si tratta di un aggregato importante che comprende Via Cascina, Via Roma, Via dei Guelfi e Via Arco del Capro.
Tutto pronto o quasi, mancano le utenze: luce, acqua, gas e servizio telefonico. I lavori dei sottoservizi rallentano e rimandano il rientro.

CONSORZIO 2012 4

Prima del terremoto nell’aggregato vi erano abitazioni private, studi, uffici e attività commerciali. L’edificio è  stato ultimato  in circa tre anni, i lavori di ricostruzione sono cominciati a settembre 2012. Per un importo totale di 17 milioni di euro.

Mauro Basile, presidente del consorzio, ha chiesto degli attacchi momentanei e urgenti. Ma non è stato possibile: « Nonostante le domande per le utenze di ogni genere – spiega Basile – non si vede speranza per questo aggregato. Gli allacci potrebbero essere presi da lontano, come da Via San Martino, ma nemmeno questo è possibile perché si attendono i lavori anche in quella zona. L’edificio si trova in una posizione complicata. Nonostante i solleciti da parte anche delle famiglie che vorrebbero fare ritorno a casa ci rispondono che è difficile e che dobbiamo attendere il termine dei lavori dei sottoservizi».CONSORZIO 2012 2 CONSORZIO 2012

Sui tempi di rientro non vi è alcuna certezza, «forse non prima di due anni».

Quello dei sottoservizi è il più grande appalto pubblico del post terremoto: il costo dell’opera si aggira sugli 80 milioni di euro. I lavori partiti a giugno di quest’anno hanno incontrato dei problemi come su via Sallustio, dove i lavori erano stati bloccati dalla Soprintendenza  in seguito al ritrovamento di alcuni resti di antiche mura e di vecchie fondamenta.