IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Animammersa, calendario 2016

Ogni tanto è necessario fare il punto della situazione, perché le azioni che si svolgono, i progetti che si costruiscono, oltre alla loro carica emotiva, hanno bisogno di essere ricordati. Così, l’Associazione Culturale Animammersa ha deciso quest’anno di raccogliere un po’ dello straordinario materiale di uno dei suoi progetti, quel “Mettiamoci una pezza” nato nel 2012 e che ha avuto una risonanza internazionale, e collezionarlo in un bellissimo calendario 2016.

 

CALENDARIO ANIMAMMERSALe “Anime”, come si chiamano fra loro in modo confidenziale, sono le stesse donne che quest’anno hanno costruito l’albero di Natale nel piazzale delle Medaglie d’oro, antistante il Forte Spagnolo, l’albero dedicato all’ambiente e all’accoglienza e costruito con materiali di riciclo. Sono quelle dello spettacolo teatrale “Lettere dall’Aquila” portato in scena con straordinario successo ovunque in Italia subito dopo il terremoto che ha colpito L’Aquila nel 2009; hanno raccontato in teatro, con “Aquilane”, i disagi delle donne aquilane e la loro voglia di reagire. E poi sono le signore delle “pezze”, delle ragnatele in Piazza Duomo, dello striscione/denuncia portato anche in Emilia-Romagna e a Trieste “Una zona rossa ovunque si trovi è questione nazionale’;, quelle dei lamponi piantati con le donne bosniache, che hanno dovuto far fronte ad una guerra, come tutte, tremenda.

 

Memoria collettiva, tutela del territorio, attenzione al disagio, proiezione ad un futuro sostenibile sono i temi che raccontano ogni giorno, dal 6 Aprile 2009 in poi, senza piangersi addosso, con grinta e decisione. Il calendario 2016 di Animammersa raccoglie gli scatti di tre anni di progetto collettivo, che ha raccolto la partecipazione di persone da tutto il mondo, che ha riempito di colore e determinazione le piazze ingombre dalle macerie dei terremoti, e quelle, molto più intime ma molto più importanti, della catastrofe sociale collettiva.

 

Per continuare ad agire, l’Associazione Animammersa, che non è a scopo di lucro e autofinanzia i propri progetti, chiede per il calendario 2016 un contributo di 10 €. E’ disponibile all’Aquila presso: Libreria Colacchi, Maccarrone Libri, Libreria Polarville, Mondadori Libreria Meridiana e in rete facendo richiesta sulle pagine Facebook “Mettiamoci una pezza”, e “Animammersa” o sul blog www.mettiamociunapezza.wordpress.com , o chiamando Antonella (340 825 8747), Patrizia (339 172 7235), o Rita (340 768 6144).