IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Tea tree oil, l’olio dalle mille proprietà

Il Tea tree oil (TTO) è un olio essenziale ottenuto per distillazione dalle foglie di Melaleuca alternifolia (Maiden & Betche) Cheel, pianta di origine australiana, conosciuta anche come “albero del tè”.

Il tea tree oil ha molteplici usi, legati in generale alle sue proprietà antibatteriche, antimicotiche e antiparassitarie. Gli usi sono limitati, comunque, ad un uso esterno del prodotto, che risulta tossico se ingerito.

E’ un arbusto sempreverde, dalla chioma folta, ha foglie coriacee ed è utilizzato come pianta ornamentale, sia con portamento ad alberello sia come cespuglio. Predilige i climi miti con inverni non troppo rigidi e, grazie alla sua resistenza alla salinità, cresce bene anche in prossimità delle coste.

Il nome di “albero del tè” venne attribuito a questa specie da James Cook, poiché utilizzò le sue foglie per preparare una bevanda rinfrescante, così come aveva visto fare dagli aborigeni che già ne conoscevano le innumerevoli proprietà.

Tea tree oil

In seguito, il primo a studiare le proprietà dell’olio essenziale del genere Melaleuca fu Arthur Penfold nel 1922. I suoi esperimenti dimostrarono le straordinarie proprietà antisettiche di queste piante, associate all’assenza di tossicità e di irritabilità per la cute, ottenendo ottimi risultati nel trattamento di ferite infette, infiammazioni naso-faringee, micosi e foruncoli.
In esperimenti successivi l’olio essenziale di tea tree venne impiegato per il trattamento di gengiviti, piorrea e infezioni da miceti.
Il tea tree oil, il cui odore ricorda molto quello dell’eucalipto, contiene 48 composti organici, tra cui i più importanti sono il terpinolo ed il cineolo. Il governo australiano ha stabilito per legge che, per essere classificato come tea tree oil, l’olio di Melaleuca deve contenere oltre il 30% di terpin-4-olo e meno del 15% di 1,8-cineolo (comunemente conosciuto come eucaliptolo).
Nella letteratura scientifica sono presenti svariate pubblicazioni che trattano l’utilizzo del tea tree oil, ma le informazioni più complete sono quelle riassunte dalla Australian Tea Tree Industry Association (ATTIA). Vi riportiamo di seguito le informazioni più interessanti.

Tea tree oil

Il tea tree oil puro, fotosensibile, viene venduto comunemente in contenitori di vetro scuro con tappo dosatore oppure addizionato in varie formulazioni già pronte per i diversi impieghi.
Tra gli usi più noti, vi è l’impiego contro l’acne vulgaris. Sono presenti numerose formulazioni commerciali sia topiche preventive (con contenuto inferiore al 5% di TTO) che di controllo (>5% TTO) nei confronti del microrganismo responsabile della malattia, il Propionibacterium acnes. L’attività antinfiammatoria dell’olio è anche in grado di ridurre la sintomatologia di questa condizione. Il trattamento con TTO risulta molto utile ed efficace, ma si consiglia di consultare uno specialista, poiché può presentare alcuni effetti secondari indesiderati quali secchezza, rossore e desquamazione della pelle. I foruncoli possono essere trattati tamponandoli delicatamente 2 o 3 volte al giorno con batuffoli imbevuti di alcune gocce di olio essenziale. Medesimo trattamento può essere eseguito per le abrasioni, i tagli, le verruche e le punture di insetto.
Il TTO è molto utile anche per la cura dei capelli. Può essere aggiunto ad uno shampoo idratante ad una concentrazione finale del 2% per il trattamento dei capelli secchi, poiché stimola l’attivazione delle ghiandole sebacee. Inoltre, può essere utilizzato anche per i capelli grassi ed il controllo della forfora, preparando un impacco pre-shampoo a base di un olio vettore (quale l’olio di mandorle) a cui vanno aggiunte alcune gocce di TTO.
Il TTO è ottimo per combatte i pidocchi nel loro stadio adulto. Il trattamento prevede in questo caso il frizionare i capelli con un po’ di shampoo ed alcune gocce di TTO e risciacquare dopo 5-10 minuti. Questi passaggi vanno ripetuti 2 volte a settimana fino ad eliminazione dei parassiti. I pettini, le spazzole ed altro materiale contaminato può essere disinfettato con una soluzione composta da 1 ml di olio puro e 200 ml di acqua.
L’olio di tea tree è anche un ottimo rimedio per le congestioni nasali e la tosse. In questo caso, si può utilizzare olio essenziale puro aggiunto ad un bagno di vapore. Per il mal di gola si consiglia di aggiungere 3-6 gocce di TTO in mezzo bicchiere di acqua calda, da utilizzare per i gargarismi.
È, inoltre, particolarmente indicato per il trattamento dell’herpes labiale dove, se utilizzato tempestivamente al 5%, ha un’azione paragonabile al benzoilperossido, riuscendo a bloccare la comparsa delle fastidiose vescicole.
Esistono molti altri esempi per l’applicazione del tea tree oil, tra i quali l’aggiunta a detergenti (o anche creme e lozioni) purificanti e antibatterici, a detersivi per la pulizia di pavimenti e superfici, al dentifricio e al collutorio per ottenere formulazioni per il trattamento di gengiviti, la disinfezione dello spazzolino da denti con una goccia di olio, e molti altri.

CAPOBIO
rubrica a cura di Green Actually, Redazionale a cura di Paolo Fasciani, PhD

Nota
Si specifica che le informazioni riportate in questa pagina sono solo a scopo informativo.
Le informazioni sui principi attivi dei singoli componenti dei prodotti e sui prodotti stessi, desunte da ampia sitografia presente in rete, e dai siti delle ditte fornitrici, non intendono trattare né curare alcuna malattia o patologia. Ogni utilizzo improprio è a proprio rischio e pericolo.

X