IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Approvato a Fagnano Alto il baratto amministrativo

«Visto l’elevato regime fiscale italiano – dichiara il Sindaco di Fagnano Alto Francesco D’Amore – e le diverse tasse comunali (Tasi, IMU, Tares e affitti comunali) che i cittadini sono chiamati a pagare abbiamo deciso di dare questa opportunità ai nostri cittadini più bisognosi e ieri 7 dicembre u.s. l’abbiamo approvato in consiglio comunale.

«Si tratta – prosegue il Sindaco – di un’apertura normativa interessante, che consente all’Amministrazione comunale di favorire progetti di partecipazione e corresponsabilità e al contempo di venire incontro alle difficoltà economiche dei cittadini.

Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade, boschi, o veri interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extra urbano. In relazione alla tipologia dei predetti interventi, i Comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni di tributi inerenti al tipo di attività posta in essere.

Il Baratto amministrativo è un vero e proprio patto con i cittadini ed è già stato approvato da altri comuni italiani.

L’idea è semplice e può permettere davvero a cittadini impossibilitati per difficoltà economiche a pagare uno o più tributi comunali salvaguardando così  la loro dignità di componenti della comunità e di non entrare nel poco dignitoso elenco dei morosi, di barattare l’imposta con degli equivalenti servizi di riqualificazione del territorio. Spesso si tratta di interventi di manutenzione o di pulizia che il Comune comunque dovrebbe svolgere.

Questa proposta potrebbe essere ben accolta dai cittadini ed essere un esempio virtuoso che davvero sia di stimolo a diffondere maggiore senso civico e senso di appartenenza».

X