IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: Perna falcia il Prato

di Claudia Giannone

L’attaccante napoletano si gode il suo momento al top con L’Aquila: due le reti inflitte al Prato, ospite educato e silenzioso del “Fattori”. Sfatato il taboo del pari fisso con i toscani.

Dopo aver visto tanti monotoni pareggi e tante prestazioni da dimenticare contro il Prato, L’Aquila riesce a sbloccarsi e a trovare la vittoria: ed evidentemente, da quando Raffaele Perna si è risvegliato, le cose sono andate decisamente meglio per la compagine del “Fattori”. Addirittura due le marcature dell’attaccante napoletano nel corso dello scontro odierno: finalmente, si inizia a vedere qualcosa di davvero positivo.

Panchina per De Sousa e Triarico, in attacco con Perna si vede Tommaso Ceccarelli: nessuna novità per il resto, Perrone opta ancora per Milicevic che dà i suoi frutti, insieme ad un Mancini che ancora una volta si conferma punto inamovibile, ma che con l’ammonizione di oggi, considerando la precedente diffida, non sarà presente nel match di venerdì contro il Siena.

Partenza in quarta per i rossoblù, che si mostrano più aggressivi degli avversari e cercano subito di avvicinarsi alla porta: Prato molto più difensivo e chiuso, la squadra toscana si espone poco e spesso L’Aquila cade nel tranello del fuorigioco. Prima occasione degna di nota al 14′: Milicevic si libera egregiamente tra due, compare Ligorio che riceve palla e crossa per Perna, ma Rossi è bravo ad intercettarlo.

La migliore chance per i padroni di casa arriva al 31′, con un micidiale rasoterra di Perna su tacco di Milicevic, ma la palla riesce soltanto a fare la barba al palo. Sei minuti dopo, il Prato si sveglia e cerca di uscire: Chiricò tenta più volte di superare la difesa aquilana, tentando alla fine dalla distanza, ma il suo tiro viene deviato in angolo.

Ci riprova Ceccarelli al 39′ su calcio di punizione, cercando di imitare il goal di Macerata, ma questa volta la palla termina altaa sulla traversa. Altra occasione al 43′ minuto, lo stesso Ceccarelli dinanzi alla porta in scivolata prova di destro, ma ancora una volta sfiora il legno senza risultati.

Grande avvio di ripresa per L’Aquila, che avanza con Perna e cerca la rete con Sandomenico, che si infila tra due difensori, ma viene intercettato ancora una volta. Pericolo in area di Zandrini al 19′: Knudsen crossa dalla sinistra, Gomes al centro riceve e tenta di testa, ma l’estremo difensore aquilano si oppone.

Proteste al 24′ , per un presunto fallo di mano da parte della difesa toscana: nulla da fare, l’arbitro non concede il rigore e lascia continuare. Ma in pochi minuti, la partita prende una piega decisamente diversa: al 26′, Sandomenico scappa sulla fascia e serve al centro Perna, che trova la palla perfetta ed imbuca per il vantaggio aquilano. Ma la felicità non si ferma qui, perché due minuti dopo, colpendo la palla di petto, Perna segna la rete del 2-0 e la propria doppietta personale.

Niente da aggiungere, e dopo il match tutti di nuovo ad allenarsi per la sfida contro il Siena, che si terrà fra soli cinque giorni: L’Aquila si recherà in trasferta venerdì 4 dicembre alle ore 20.30

L’AQUILA CALCIO: Zandrini, Bigoni, Ligorio (4′ st Piva), Maccarrone, Cosentini, De Francesco, Sandomenico, Mancini, Perna, Ceccarelli (13′ st De Sousa), Milicevic (32′ st Bensaja). A disp.: Savelloni, Di Mercurio, Sanni, Anderson, Palestini, Stivaletta, Triarico, Mancini A. All. Carlo Perrone.

PRATO: Rossi, Ghidotti, Grifoni, Cavagna, Ghinassi, Boni, Chiricò (24′ st Serrotti), Knudsen, Kouame (9′ st Gomes De Pina), Capello, Corvesi. A disp.: Bardini, Benedetti, Gabbianelli, Ogunseye, Matteo, Benucci, Cela, Formato. All. Alessio Di Petrillo.

ARBITRO: Curti (Milano).

ASSISTENTI: Cantafio (Lamezia Terme), Palermo (Bari).

AMMONITI: Ceccarelli, Cosentini, Piva, Corvesi, Mancini.

ANGOLI: 3-1.

NOTE: 731 spettatori (244 abbonati).

X