IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sottoservizi L’Aquila, a breve i lavori nell’area di via XX Settembre

Cominceranno a breve i lavori di scavo e installazione del “tunnel intelligente” nella seconda delle sette sottoaree in cui è suddiviso il maxi cantiere di ricostruzione dei nuovi sottoservizi della città dell’Aquila. Il cuore della zona interessata dai nuovi lavori sarà via XX settembre, ma gli scavi, con alcune conseguenze sulla circolazione a partire da lunedì prossimo, 30 novembre, ci saranno anche in viale Francesco Crispi, corso Federico II, piazza Duomo, via dell’Arcivescovado e via delle Bone Novelle.

Nel frattempo è iniziata la fase di completamento impiantistico della prima sottoaerea, quella di via Sallustio e strade vicine, che era stata consegnata nella primavera 2015, dando il via alla realizzazione dell’opera da parte della società Asse Centrale Scarl. I lavori nel primo tratto sono stati caratterizzati dal ritrovamento di alcuni manufatti nel sottosuolo, in particolare lungo via Sallustio, che hanno richiesto una fase di studio e analisi e che, quindi, «hanno causato qualche ritardo al naturale avanzamento». «Successivamente c’è stata la ripresa e ora si procede a pieno regime», spiega Asse Centrale Scarl.

In queste settimane si porteranno avanti, in zona via Sallustio e nei pressi del Duomo, la predisposizione per gli allacci e il completamento impiantistico del tunnel, con l’obiettivo di restituire la fruibilità alle strade della prima sottoarea nei primi mesi del 2016.

«Il Comune dell’Aquila ha disposto alcuni inevitabili provvedimenti sulla viabilità delle zone interessate per darci modo di procedere con la realizzazione delle infrastrutture – dichiara il direttore tecnico di cantiere, Antonio Tramontano – Non possiamo escludere che ci saranno disagi al traffico, dei quali ci scusiamo fin da ora. Dobbiamo ricordare, tuttavia, che sarà una fase transitoria».

La commessa ha un valore complessivo di 80 milioni di euro, dei quali 38 nel primo lotto attualmente in corso, e porterà alla realizzazione di una galleria dentro la quale potrà camminare una persona per ispezionare lo stato delle reti, nelle vie principali del centro storico del capoluogo abruzzese.

Tra i sottoservizi rientrano le reti di distribuzione idrica, le fognature, la rete Enel a bassa e media tensione per l’illuminazione pubblica e privata, la rete telefonica e quella a fibra ottica.

Tra le decisioni dell’amministrazione comunale per fare spazio al cantiere nella seconda sottoarea rientrano, come detto a partire da lunedì 30, il restringimento temporaneo della carreggiata e l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata per entrambi i lati dell’area interessata ai lavori, relativamente al tratto di via XX Settembre tra l’incrocio con via Campo di Fossa e l’incrocio con Corso Federico II. Inoltre, saranno istituiti il senso unico in salita su via XX settembre tra via delle Bone Novelle e viale Francesco Crispi; il divieto di transito ai veicoli con portata superiore alle 3,5 tonnellate in tutte le strade coinvolte; la chiusura temporanea di alcuni tratti di via Sant’Agostino e via San Michele. Senso unico alternato in via Cesare Battisti e doppio senso, infine, in via San Michele, dove ci sarà anche divieto di sosta con rimozione.

X