IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Colleferro-Paganica: “rossoneri contro” al giro di boa della Prima Pool

Pazienza e concentrazione. Il Paganica Rugby dovrà fare leva su questi due fattori per riuscire a portare via punti dal campo del Colleferro.
In terra laziale si troveranno di fronte due squadre accomunate dagli stessi colori sociali (il rosso ed il nero), ma anche dalla medesima voglia di riscatto dopo aver patito, domenica scorsa, sconfitte di strettissima misura.

Scendendo nel dettaglio, la rimonta del Paganica con la capolista Civitavecchia è stata fermata (sul punteggio di 26-24) dal palo colto in occasione dell’ultima trasformazione; le Civette, invece, un po’ a sorpresa, hanno segnato il passo sul campo della Capitolina Cadetta. Nessuno spunto da meta e soli tre calci mandati a segno in 80 minuti hanno fissato il finale di 6-3 in favore degli Unionisti.

Punteggi bassi che, finora, al netto del pesante 35-10 patito con il Civitavecchia, sono stati elemento caratterizzante del campionato dei colleferrini. Basti pensare che la loro unica vittoria, colta all’esordio sul campo dell’Avezzano, maturò, infatti, con il punteggio di 11-8. Pur non avendo concretizzato molto in questo primo scorcio di stagione, il Colleferro è comunque squadra ostica, esperta della categoria e temibile sotto il punto di vista dell’impatto atletico.

Oltretutto, il Paganica dovrà tenere in debita considerazione anche il fattore ambientale. Le Civette, infatti, per ora non hanno mai giocato in casa, eccezion fatta per la “non partita” con il Città di Frascati. Il match con Fabio Rotellini e compagni segnerà, quindi, l’effettivo esordio casalingo nella stagione del loro cinquantennale di attività, motivo in più che sicuramente li spingerà a dare tutto per cercare il massimo risultato.

Anche il Paganica avrà però il suo sprone: la classifica.
Dopo l’esclusione del Città di Frascati, ratificata giovedì dalla Fir, questa è stata infatti riscritta ed il Paganica (al netto della penalizzazione iniziale di 8 lunghezze) staziona ora in quarta posizione, appena sotto la linea di galleggiamento, con un solo punto all’attivo. Il Colleferro, pur secondo in graduatoria, ne ha 5 e vincere quello che ha i crismi di un vero e proprio scontro diretto sarebbe di vitale importanza per continuare la rincorsa verso la salvezza anticipata.

Fondamentale, per il XV di coach Sergio Rotellini, sarà scendere in campo con lo stesso piglio di sette giorni fa, sapendo di dover tenere in mischia e sfruttare al meglio ogni varco che si andrà ad aprire nelle maglie difensive laziali.

In definitiva, una partita che si preannuncia tirata e nell’ambito della quale saranno determinanti sia le scelte strategiche che arriveranno dalla panchina, sia la tenuta nervosa dei giocatori chiamati a metterle concretamente in pratica sul rettangolo di gioco.

Fotografia di Marcello Spimpolo

X