IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Influenza stagionale, al via vaccinazioni nell’Aquilano

Il 10 novembre scatterà, in tutta la Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, la vaccinazione per la protezione contro l’influenza stagionale.

La Asl ha già a disposizione un’ampia scorta ma, come disponibilità complessiva, ha messo in preventivo l’acquisto di una quantità di vaccino fino a 50.000 dosi. In caso di necessità, inoltre, è previsto l’acquisto di un ulteriore 20% di quantitativo di farmaco.

L’intento dell’azienda sanitaria, in collaborazione con i medici di famiglia, è quello di «dare la più ampia copertura possibile alla popolazione dell’intero territorio per rafforzare le difese dell’organismo contro l’annuale offensiva dell’influenza».

«La vaccinazione, gratuita, – spiegano i portavoce della Asl –  è altamente consigliata per le persone che rientrano nelle categorie e rischio: età pari o superiore a 65 anni; i bambini di età superiore ai sei mesi, ragazzi e adulti fino a 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza; i bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; le donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo e terzo trimestre di gravidanza; gli individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; medici e personale sanitario di assistenza; familiari e contatti di soggetti ad alto rischio; soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori; personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali».

«La vaccinazione – afferma il direttore del servizio Igiene, epidemiologia e sanità pubblica Asl, Enrico Giansante – rappresenta oggi il principale strumento di controllo dell’influenza per prevenire la malattia e le sue complicanze. La vaccinazione assicura una protezione individuale, finalizzata alla prevenzione delle complicanze soprattutto nei soggetti per i quali possono essere particolarmente gravi. La vaccinazione garantisce, inoltre, una protezione collettiva perché, riducendo il numero dei soggetti ammalati, rallenta la diffusione e la circolazione del virus. In tal modo crea uno scudo di protezione anche ai soggetti più deboli, quelli che non si possono vaccinare ma che, se contraggono la malattia, sono più esposti ai rischi. I benefici delle vaccinazioni sono stati dimostrati da tanti anni di esperienza e da studi rigorosi e indipendenti a livello mondiale».

«Il vaccino – precisa la Asl – attiva la protezione entro due settimane dalla somministrazione e la copertura dura per 6-8 mesi. Solitamente l’influenza stagionale si manifesta attorno alla metà di gennaio e tocca l’apice nelle prime due settimane di febbraio».

La vaccinazione, che inizia il 10 novembre, proseguirà fino al 31 dicembre, con possibilità di andare oltre tale data in base alla richiesta.

Ci si può vaccinare dal proprio medico di famiglia, oppure è possibile rivolgersi alle seguenti sedi vaccinali della Asl:

L’AQUILA – Via Bellisari – 0862 368831.

AVEZZANO – Via Monte Velino c/o Distretto – 0863 499879

CASTEL DI SANGRO – Via Porta Napoli 50 – 0864 899674

CELANO – Via della Stazione c/o Distretto – 0863 711173

LUCO DEI MARSI – Via Mascagni c/o Distretto – 0863 52436

PESCINA – Via S. Rinaldi c/o PTA – 0863 899261/899275

PRATOLA PELIGNA – Via Valle Madonna c/o Distretto – 0864 274535

SULMONA – Via Gorizia – 0864 499601/499634

TRASACCO – Via Cifilanico c/o Distretto – 0863 931082.

TAGLIACOZZO

CARSOLI

CIVITELLA ROVETO

GIOIA DEI MARSI

PESCASSEROLI

SCANNO

VILLALAGO

Ulteriori informazioni di carattere generale sono disponibili sul sito della ASL all’indirizzo:
http://prevenzione.asl1abruzzo.it/archivio38_dp-notizie_0_7_0_2.html