IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: un tempo regalato al Savona condanna gli aquilani fotogallery

di Claudia Giannone

Una buona dose di coraggio spesso non serve, se dimostrata solo da un certo punto dell’incontro: il goal di Virdis, solito ex che sa imprimere il proprio marchio, condanna gli aquilani alla quarta sconfitta consecutiva.

Sempre lo stesso problema: la compagine aquilana regala un tempo in ogni match, lasciando agli avversari tutto il tempo di segnare e guadagnare un vantaggio che spesso, come in questo caso, resta invariato fino alla fine. Il Savona non dimostra nulla di esagerato, solo la capacità di approfittare di un team che al momento non sembra voler sbloccare la propria situazione.

Partita subito in salita per L’Aquila: al 7′ minuto, Gagliardi dalla distanza tenta con un tiro molto potente, Zandrini respinge in malo modo e sulla palla si trova Virdis, che infila in rete e trova il goal dell’ex. Il momento nero dei rossoblù continua e sembra inarrestabile.

02Flebile la risposta aquilana, con un’occasione di De Sousa che non porta a nulla di positivo. Molto più incisiva la reazione di Triarico, che per la prima frazione di gioco è senza dubbio il migliore in campo: impegno, forza di volontà e corsa sono gli ingredienti giusti per incoronarlo in questa giornata. Ma per L’Aquila piove sul bagnato: è al 27′, infatti, che un fallo da ultimo uomo condanna Anderson, che vede il direttore di gara estrarre un cartellino rosso. Espulsione diretta, rossoblù in dieci.

Paradossalmente, la partita dei padroni di casa sembra ora migliorare: il Savona, se non per qualche coraggiosa incursione, inizia a subire il gioco dell’Aquila, che non appare del tutto brillante, ma riesce comunque a combinare qualcosa di positivo. Al 34′, il primo tiro da annotare: Sandomenico è il protagonista con la sua corsa verso la porta, ma Falcone si oppone e devia in angolo.

Il giocatore si ripete quattro minuti dopo, di nuovo nei pressi dell’area avversaria: il suo tiro è buono, ma riesce solo a sfiorare la traversa. E ancora al 42′, L’Aquila cerca la ripartenza dopo un calcio d’angolo del Savona: in avanti Sandomenico che cerca di fare tutto da solo, ma viene circondato e bloccato, mentre Triarico che si era portato oltre non viene preso in considerazione.

01Secondo tempo caratterizzato da un forte attacco da parte dei rossoblù e da una serie di giocate inesistenti sul versante opposto: la porta difesa da Falcone rischia di essere più volte violata, ma l’assedio si rivela sfortunato e non porta mai ad una svolta nell’incontro.

Occasione fondamentale al 12′, con un cross di Triarico per Mancini: il numero dieci ci prova di destro, ma non c’è nulla da fare. Ritenta De Sousa tre minuti dopo, ricevendo palla sul lato sinistro dell’area e cercando la porta in diagonale, ma la grande occasione si spegne sul fondo, anche se di pochi centimetri.

Al 22′ arriva una reazione da parte degli ospiti, che colpiscono un palo con Cocuzza e rischiano di raddoppiare, anche se in modo immeritato. Per il resto, tanta volontà da parte dell’Aquila, ma ormai il risultato è ben chiaro: quarta sconfitta consecutiva per i rossoblù, che in un incontro fondamentale come questo per la questione della salvezza dimostra sì il proprio coraggio, ma anche i propri limiti e le proprie debolezze. In attesa della trasferta sul campo del Tuttocuoio, ci sarà molto da riflettere in casa aquilana.

L’AQUILA CALCIO: Zandrini, Di Mercurio, Piva (22′ st Bigoni), Maccarrone, Anderson, Bensaja (31′ pt Sanni), Sandomenico, Stivaletta (8′ st Ceccarelli), De Sousa, Mancini M., Triarico. A disp.: Savelloni, Cosentini, Iannascoli, Palestini, Milicevic, Mancini A., Morra, Perna. All. Carlo Perrone.

SAVONA: Falcone, Antonelli, Lomolino, Cabeccia, Lebran, Negro, Steffè, Costantini, Cocuzza (32′ st Boggian), Gagliardi (13′ st Vannucci), Virdis (35′ st Dell’Agnello). A disp.: Cincilla, Pinton, Corticchia, Romney, Clematis, Tassi, Speranza, Bonavia. All. Giancarlo Riolfo.

ARBITRO: Davide Andreini (Forlì).

ASSISTENTI: Lanotte (Barletta), Di Benedetto (Barletta).

AMMONITI: Bensaja, Steffè, Negro.

ESPULSI: 27′ pt Anderson per fallo da ultimo uomo.

RECUPERO: 1′ pt, 3′ st.

Fotografie di Marcello Spimpolo.

X