IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cam, 12 milioni per adeguare i depuratori di 10 Comuni

Più informazioni su

Marsica in cammino verso un sistema di depurazione al “top” spinto dagli interventi di efficientamento e potenziamento degli impianti a servizio di dieci Comuni messi in cantiere dal Cam.  Opere che segneranno una mini rivoluzione nel territorio spingendo l’asticella delle acque depurate dal 54 a quasi il 70%  con ovvi benefici per l’ambiente, il comparto agricolo della Marsica e l’occupazione.

La sfida del Cam nel campo della depurazione delle acque, però, non si ferma qui: l’obiettivo finale della società di gestione del ciclo idrico, da raggiungere entro il 2017, è quello di realizzare un modello di massima efficienza ed efficacia nel settore della depurazione.L’operazione, che sarà realizzata in due tempi, ha mosso i primi passi con l’avvio dei bandi di gara per l’assegnazione degli appalti per un investimento globale di 12milioni e 200 mila euro (fondo  sviluppo e coesione) concesso dalla Regione Abruzzo per le operazioni di adeguamento, potenziamento o realizzazione di nuovi impianti nei Comuni di Avezzano (Pozzillo), Trasacco, Carsoli, Celano, Capistrello, Morino, Gioia-Lecce-Ortucchio, Ortona dei Marsi, e la realizzazione del collettore fognario Camporotondo-Cappadocia.

«L’adeguamento degli impianti nei 10 Comuni – afferma l’amministratore delegato del Cam, l’ingegner Giuseppe Venturini – che va nella direzione indicata dalla Regione per ottimizzare i sistemi e ridurre le criticità sull’ambiente e il territorio, soprattutto in una zona ad alta valenza produttiva agricola come il Fucino, segna un primo importante passo verso il raggiungimento della massima efficienza nel settore della depurazione. Con i primi fondi ottenuti arriveremo a depurare il 70% delle acque reflue, ma non intendiamo fermarci qui: puntiamo al top in Abruzzo». Il Consorzio Acquedottistico Marsicano, infatti, nell’ambito del decreto “Sblocca Italia” ha già presentato due nuovi progetti per l’adeguamento degli impianti di Luco dei Marsi e Scurcola Marsicana per un importo di 3 milioni di euro: obiettivo completare il cerchio degli interventi a tutto tondo entro i prossimi due anni.

Più informazioni su