IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

ASM sotto procedimento: ignorato il contratto nazionale

L’Asm Spa dell’Aquila è «l’unica azienda di igiene ambientale in Italiaad essere oggetto di procedimento della Commissione nazionale per la garanzia dello sciopero».

Lo annunciano in conferenza stampa le sigle sindacali (Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Fiadel) che ribadiscono che l’azienda non ha ancora corrisposto ai lavoratori l’adeguamento di stipendio previsto dal contratto nazionale.

E’ in corso una vertenza alla quale si aggiunge una nota che apre un procedimento per il «mancato rispetto dell’obbligo di esperire le procedure di raffreddamento».

La nota è stata inviata alla Asm Spa, in persona del legale rappresentante, quindi l’amministratore unico Rinaldo Tordera, a Utilitalia, alle segreterie nazionali di Fp Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Fiadel. Porta la firma del presidente Commissione nazionale per la garanzia dello sciopero, Roberto Alesse.

«E’ la prima volta che accade una cosa simile – spiega Rita Innocenzi, Segretario generale FP Cgil. – Da un lato ci sono i dipendenti che hanno deciso di rispettare le procedure. Dall’altra parte l’Asm che è sotto procedimento per il mancato rispetto degli obblighi».

Si rischiano delle sanzioni se l’amministratore unico non intraprenderà la strada della conciliazione. Questo entro 30 giorni. «Se l’Asm dovesse essere sanzionata, dovrà essere Tordera a pagare, non i cittadini. Questo è il primo caso in assoluto in cui la Commissione nazionale agisce nei confronti di un datore di lavoro». – continuano i rappresentanti delle sigle sindacali.

«I dipendenti hanno dimostrato di aver a cuore i servizi dei cittadini. L’Asm un po’ meno. Inoltre i soldi dell’adeguamento di stipendio previsto dal contratto nazionale sono dei dipendenti e vanno dati nelle cadenze previste. Finché ci sono i contratti nazionali vanno rispettati».