IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sanità: Paolucci, educare per fare prevenzione

La scuola al centro del nuovo Piano Regionale di Prevenzione varato dalla Giunta regionale. Sono nove le azioni previste nell’ambito degli interventi di educazione alla salute per i quali c’è uno stanziamento di circa 1 milione di euro. A tal proposito, l’assessore alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, intervenuto, questa mattina, a Pescara, presso l’IPSIA “Di Marzio-Michetti”, al convegno sul tema “In Abruzzo, la Scuola promotrice di salute”, ha invitato gli istituti scolastici abruzzesi ad aderire in massa alla diverse azioni inserite nel Piano 2015-18 con la finalità di raggiungere obiettivi di salute tangibili che si traducano in un miglioramento significativo della qualità di vita della popolazione scolastica regionale. “In Abruzzo – ha ricordato l’assessore – esiste un’alta incidenza dell’obesità tra gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. Combatterla attraverso investimenti mirati sulla prevenzione – ha rimarcato l’assessore – significa contribuire a rendere più sostenibile il sistema sanitario regionale migliorando gli stili di vita dei ragazzi in età scolastica”. Da qui la scelta strategica di approntare azioni specifiche sostenute da adeguate risorse a disposizione del mondo delle scuola. Queste le azioni messe in campo dalla Regione: 1) Rete delle Scuole Promotrici di Salute; 2) Incremento dell’attività motoria nelle classi I° e II° primaria. A tal proposito si prevede il coinvolgimento di circa 15 mila bambini e si può ipotizzare l’assunzione di circa 100 nuovi insegnanti di educazione motoria; 3) Schoolwide physical activity nel setting scolastico – approccio ecologico per l’incremento dell’attività fisica; 4) Sana alimentazione per una scuola in salute; 5) Prevenzione dell’abuso di alcool e sostanze 6) Well being is well-doing: prevenzione del disagio psicosociale in adolescenza; 7) La scuola si..cura dei futuri lavoratori; 8) Esposizione a campi elettromagnetici a radiofrequenza. Comunicazione sul corretto uso della telefonia cellulare e dei videogiochi; 9) Informazione/formazione sui rischi da esposizione a radiazioni.

Inoltre, sono state ricordate anche altre iniziative di promozione della salute a scuola sebbene non inserite nel Piano come la pratica sportiva nelle scuole di ogni ordine e grado, il progetto diabete, quello della scuola in ospedale e l’istruzione domiciliare oltre al protocollo d’intesa tra l’Ufficio scolastico regionale e la Fondazione degli psicologi abruzzesi che mira a garantire percorsi di formazione per docenti e psicologi. Le schede relative all’azione 2, già trasmesse alle scuole, devono essere inviate entro venerdì 25 settembre mentre le schede relative alle altre azioni dovranno essere inviate entro il prossimo 10 ottobre a questo indirizzo:lascuolapromuovesalute@gmail.com.