IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Terremoti, scossa spaventa Firenze

Una scossa di terremoto ha svegliato, alle 3.04 di questa notte, numerosi abitanti della Toscana, soprattutto a Firenze e nella zona del Chianti. Molta paura ma, allo stato, fortunatamente, non sono stati segnalati danni a persone o cose.

{{*ExtraImg_253763_ArtImgCenter_500x298_}}

EPICENTRO E MAGNITUDO – L’Ingv ha individuato l’epicentro del sisma, di magnitudo locale 3.7, 18 chilometri a sud di Firenze, ad una profondità di 9 chilometri. L’epicentro del terremoto, in particolare, come precisa la Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze, è stato individuato tra San Casciano e Greve in Chianti.

«SCOSSA AVVERTITA IN GRAN PARTE DELLA TOSCANA» – {{*ExtraImg_253764_ArtImgRight_300x337_}}La scossa è stata percepita «in molti comuni della provincia di Firenze, Prato, Pistoia e Siena», sottolinea, attraverso un post sul [i]social network[/i] Facebook, la Protezione civile di Firenze. «Prosegue – si legge ancora nel post – l’attività di verifica in raccordo con i comuni interessati dal sisma di stanotte con epicentro nel Chianti. Al momento non si registrano segnalazioni di danni a persone e a cose».

Sempre su Fb la Protezione civile ricorda che «nel distretto sismico del Chianti ‬si sono già registrati eventi simili nel dicembre 2014, (16 scosse di M>3 di cui una di M4.1) ed a marzo 2015 (2 scosse di M>3 di cui una di M3.7)».

NESSUN DANNO – Al di là dello spavento, fortunatamente non si registrano danni.

«Ad eccezione di qualche sporadico caso che, a causa della paura, ha visto alcune famiglie abbandonare le proprie abitazioni e riversarsi per strada, non si sono verificate situazioni critiche», si legge in una nota dei Comuni di San Casciano, Greve, Barberino e Tavarnelle, area del Chianti dove in un anno, specifica la Protezione civile della Città metropolitana di Firenze, «si sono registrate 19 scosse».

«I primi riscontri effettuati questa mattina dai tecnici comunali e dai volontari della Protezione civile – si aggiunge nella nota dei Comuni – non hanno fatto emergere alcun problema agli edifici. La scossa è stata avvertita nettamente da tutta la popolazione chiantigiana».

«Continueremo a monitorare la situazione – commentano i sindaci Massimiliano Pescini, Paolo Sottani, David Baroncelli e Giacomo Trentanovi – in modo da essere aggiornati continuamente sull’evoluzione del sisma che questa notte si è verificato con un singolo episodio». Qualche ora fa, si spiega infine, il sindaco di San Casciano Pescini è stato anche raggiunto al telefono dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che «si è attivato per comprendere quale fosse lo stato attuale della situazione nei territori chiantigiani colpiti dal sisma».

MAPPA SISMICITA’ STORICA

{{*ExtraImg_253770_ArtImgCenter_500x610_}}

MAPPA PERICOLOSITA’ SISMICA

{{*ExtraImg_253771_ArtImgCenter_500x631_}}