IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Santogna, via libera a piano utilizzazione pascoli

Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato il Piano economico di gestione e assestamento forestale e il Piano di utilizzazione dei pascoli del demanio di Santogna, situato nel territorio di Leonessa (Rieti).

Lo strumento, che avrà una validità di dieci anni, riguarda un’area di 600 ettari, di cui 410 di bosco e 192 di pascoli, oltre a viabilità primaria e secondaria, sentieri per oltre 20 chilometri, due rifugi montani e altre strutture rurali. L’utilizzo del demanio, in conformità alla sua destinazione, riguarda, in particolare, il pascolo e la raccolta di legnatico e spetta ai cittadini residenti nel Comune dell’Aquila. L’uso civico potrà essere assegnato anche ad aziende agricole che ne avanzino richiesta.

Per la concessione del pascolo sarà dovuto il pagamento di un canone.

Il fabbisogno familiare per la raccolta della legna è stabilito in 50 quintali a famiglia. Coloro che intendano esercitare tale pratica devono comunicare al Comune dell’Aquila la propria volontà, con un preavviso di almeno 15 giorni, indicando la zona prescelta, dati anagrafici e recapito, nonché i dati identificativi di mezzi che verranno utilizzati per l’esbosco e il trasporto.

Via libera del Consiglio anche alla variazione di destinazione d’uso, da zona “[i]per l’istruzione secondaria[/i]” a “[i]zona per attrezzature direzionali[/i]” di un’area situata a Colle Capo Croce. Il testo deliberativo fa riferimento in premessa alle condizioni plano altimetriche dell’area, “[i]rappresentabili in una vallata con pendenze elevate, che rendono difficoltosa la strutturazione sia di adeguati sistemi di transito che delle infrastrutture connesse alla funzione di edilizia scolastica[/i]”, alle “[i]difficoltà di accesso e transito nella zona[/i]” e al fatto che “[i]nessun intervento, compatibile con la destinazione attribuita al vigente strumento urbanistico, è stato mai richiesto o ipotizzato per le aree in oggetto, né tantomeno, allo stato, risulta ipotizzabile[/i]”.