IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ricostruzione ‘nera’: sequestrati documenti in Comune

I carabinieri dell’Aquila hanno acquisito presso gli uffici del settore ricostruzione del comune dell’Aquila documentazione relativi ad altri appalti, sia pubblici che privati, vinti dalle imprese Salvatore e Di Meo e C. snc di Sulmona (L’Aquila) e Meg con sede prima a Teramo e poi spostata all’Aquila, i cui amministratori sono in carcere nell’ambito dell’inchiesta della Procura distrettuale antimafia dell’Aquila che ha portato a sgominare una organizzazione finalizzata al reclutamento e allo sfruttamento di manodopera nella ricostruzione privata, in particolare operai romeni, costretti a vivere e lavorare in condizioni disumane.

I militari stanno verificando se il [i]modus operandi[/i] malavitoso non sia stato utilizzato nella decina di cantieri oggetto dell’inchiesta, oppure anche in altri casi, in tal senso le indagini avrebbero dimostrato che lo sfruttamento avveniva dal 2011.

Insieme a quattro imprenditori, in carcere sono finiti un imprenditore romeno che si è costituito nei giorni scorsi, ed un intermediario suo rappresentante in Italia. Ai sei indagati viene contestata l’associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della manodopera e una lunga serie di reati fiscali, tra cui l’autoriciclaggio e le false fatturazioni per operazioni inesistenti.