IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Artisti abruzzesi creano gioiello per Rocca Pia

Anche Rocca Pia, in provincia dell’Aquila, ha il suo gioiello. Nasce da un progetto, “Designer artigiano“, che ha unito l’estro creativo di Gaudenzio Ciotti con quello del maestro orafo Franco Coccopalmeri. Si tratta di due giovani abruzzesi che hanno voluto creare un oggetto fortemente legato alla tradizione di questi luoghi, soprattutto dando risalto alla memoria storica dell’Abruzzo più interno.

Non si tratta di un re-design di un oggetto della tradizione, ma di un nuovo prodotto che racchiude tre temi: il territorio, una caratteristica degli abitanti di Rocca Pia e un elemento della natura. L’opera è stata riconosciuta dal Comune di Rocca Pia, che le ha conferito il proprio patrocinio.

Il nome del gioiello per ora rimane segreto è sarà svelato domenica 9 agosto durante la presentazione che si terrà a Rocca Pia, presso l’Ufficio Turistico, alle ore 17.

La prima realizzazione sarà consegnata al vincitore del premio di poesia dialettale “Vincenzo De Meis”, nel corso della cerimonia di premiazione che si svolgerà, subito dopo la presentazione del gioiello, in piazza San Giuseppe.

“Designer Artigiano” è un progetto ambizioso che punta alla valorizzazione delle eccellenze abruzzesi alla riscoperta dell’identità di un territorio che ogni giorno si trova a combattere con la globalizzazione dei mercati internazionali. Si tratta di un percorso a tappe che vedrà coinvolti diversi professionisti con una gran voglia di innovare e di sperimentare nel campo dell’artigianato. L’obiettivo del progetto è basato sulla creazione di nuovi prodotti con materiali locali e con un design contemporaneo.

La prima tappa di questo percorso ha come protagonisti, appunto, Gaudenzio Ciotti e Franco Coccopalmeri. Lavorando sull’identità del Comune di Rocca Pia e sui valori delle persone che vivono ancora in questo suggestivo borgo, i due sono arrivati a una sintesi: Ciotti ha ideato e disegnato il gioiello e Coccopalmeri lo ha realizzato. Una collaborazione che va al di là del classico “il braccio e la mente” perché, grazie alle competenze dei due professionisti, spesso i ruoli si sono interscambiati e ciò ha permesso di creare questo gioiello a quattro mani. Un gioiello che unirà simbolicamente i Comuni del territorio, spingendoli a collaborare in maniera sinergica.