IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

La Asl ha biosgno di 60 milioni di euro

Si aggira intorno ai 60 milioni di euro il fabbisogno finanziario delle Asl per opere di pubblica utilità, che potrebbe essere assicurato dall’Inail grazie al Piano triennale di investimenti.

Il dato è emerso nel corso di un incontro convocato dal presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, nella sede di Pescara, al quale hanno partecipato i manager Asl.

Il presidente D’Alfonso ha spiegato che «c’è l’interesse dell’Inail nazionale sull’Abruzzo e la curiosità di altre regioni su queste attività», ed ha richiamato i presenti a predisporre i progetti preliminari delle opere nei termini ultimativi del 15 settembre, data di scadenza del bando, pubblicato sulla Guce del 13 luglio 2015.

In sostanza l’Inail interviene sulle strutture, sulla base di tre tipologie di investimenti: realizzazione di nuovi edifici per i quali sia già in corso un appalto di lavori da portare a termine a cura dell’Ente alienante fino ad ottenere il collaudo provvisorio; progetti validati dall’Ente alienante e immediatamente appaltabili; l’Inail gestirà l’appalto di costruzione dopo aver acquisito la titolarità dell’area e dei progetti; progetti validati dall’Ente alienante e immediatamente appaltabili riguardanti edifici esistenti i cui lavori, gestiti da Inail, consistano in una messa a norma degli stessi.

L’unico vincolo in tutte le operazioni è l’acquisizione della proprietà in capo a Inail.

Le Asl, viceversa, per il corrispettivo, pagheranno un canone del 3 per cento del costo complessivo, pari alla sommatoria del prezzo di acquisto dell’area o dell’immobile, del costo totale dei lavori effettuati, del costo di progettazione e di ogni altra spesa sostenuta per la realizzazione dell’opera. Le iniziative di elevata utilità sociale devono riguardare progetti relativi alla realizzazione di nuove costruzioni, all’acquisizione di immobili nuovi o all’acquisizione di immobili da ristrutturare, riferiti a strutture sanitarie e assistenziali, strutture sociali e uffici pubblici, residenze universitarie e altre tipologie di immobili, destinati ad utilizzi con finalità sociali.

Le opere aventi al momento i requisiti di legge previsti dal bando sono per la Asl di Teramo il parcheggio multipiano e multiservizi (bar, ristorante, sportello bancario) ad uso dell’ospedale Mazzini; per la provincia di Chieti, l’emodinamica di Vasto e la messa in sicurezza dei punti nascita di Lanciano e Vasto; per l’Aquila i parcheggi e la viabilità a servizio dell’ospedale San Salvatore; per Pescara l’adeguamento e la messa a norma della residenza per anziani e disabili più la Casa famiglia del presidio Carmine in Penne. Il tutto per un valore finanziario di oltre 62 milioni di euro che l’Inail è pronta ad assicurare.

X