IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Si chiama Pino ed è la nuova bambola voodoo per l’ufficio

di Marzia Ponzi

L’accessorio da scrivania più venduto del momento in Spagna ed in America è un particolare promemoria in sughero dove attaccare biglietti con messaggi importanti, numeri di telefono, liste di cose da fare o da comprare ecc. E’ davvero pratico e utilissimo e ha una caratteristica molto interessante: ha la forma stilizzata di un omino che, complici le puntine per attaccare i biglietti, ricorda perfettamente la figura della temuta bambola voodoo.

Ha anche un nome, Pino, è alto circa 20 cm, facilmente trasportabile e all’occorrenza bucherellabile, sembra davvero esaudire non solo le esigenze di memoria ma anche quelle di esorcizzare le delusioni d’amore. Niente vi impedisce infatti, tra un lavoro ed l’altro di sfogarvi sul vostro ex fidanzato o marito traditore, punzecchiando le cosiddette zone “calde” del promemoria o ancor meglio il cuore, ben evidente ed incavato nel centro della bambola, alla quale potrete come nei migliori riti, appuntare anche un foto-tessera del soggetto da punire.

Si tratta naturalmente di un divertentissimo gioco, ma stando alle statistiche di vendita, pur non sortendo i malefici sperati, rappresenta un modo per metabolizzare una sconfitta amorosa, magari ridendoci su con le colleghe in ufficio piuttosto che con le compagne di scuola. Pezzo di punta della collezione lanciata dal marchio portoghese Materia che ha creato una serie di oggetti in sughero, per un arredamento 100% naturale e nel rispetto dell’ambiente.