IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Torna la Rassegna ovini di Campo Imperatore

Grandi novità in cantiere per la 56esima edizione della Rassegna ovini di Campo Imperatore, in programma dal primo al 9 agosto.

La storica manifestazione, che si svolge nel cuore del parco nazionale Gran sasso-Monti della Laga, vedrà quest’anno la partecipazione di nove comuni dell’Aquilano – Barisciano, Calascio, Castel del Monte, Carapelle Calvisio, Navelli, Ofena, Santo Stefano di Sessanio e il comune dell’Aquila – con un ricco cartellone di iniziative specifiche legate all’arte e alla cultura.

La rassegna, organizzata dalla Camera di commercio dell’Aquila, sarà inoltre articolata su nove giorni, dal primo al 9 agosto, contro i quattro giorni delle precedenti edizioni.

«L’economia montana, lo sviluppo del territorio e la valorizzazione dei prodotti tipici sono i fili conduttori di una manifestazione che raccoglie, annualmente, circa 30mila presenze – afferma Lorenzo Santilli, presidente della Camera di commercio dell’Aquila – la 56esima edizione è caratterizzata da alcune novità estremamente importanti, che sono un esempio dei risultati che si possono raggiungere sul territorio quando c’è la volontà di lavorare in sinergia». «Per la prima volta i comuni della Baronia e il comune dell’Aquila – prosegue Santilli – non si sono limitati alla mera partecipazione, ma hanno inteso diventare parte attiva contribuendo ad arricchire la manifestazione».

All’interno della rassegna ovini ci saranno i consueti appuntamenti con la festa della transumanza, il 18esimo concorso dei formaggi ovini e caprini abruzzesi e la mini-transumanza di Campo Imperatore. Giornata clou della manifestazione, il 5 agosto, a Campo imperatore, con la premiazione degli allevatori che partecipano alla rassegna, il dodicesimo premio Verga d’argento e la sfilata di capi di abbigliamento prodotti con lana di pecore locali.

Il presidente Santilli ha annunciato, in conferenza stampa, un’ulteriore novità, «con la presenza, il 4 e 5 agosto, alla Rassegna ovini, di sei buyer che visiteranno alcune imprese locali interessate all’internazionalizzazione dei loro prodotti e alcuni tour operator per la valorizzazione del turismo ambientale».

«Mi auguro che questa manifestazione, per la sua importanza storica, economica e turistica – conclude Santilli – sia nel cuore di tutte le istituzioni, in quanto ha prodotto meccanismi di scoperta e valorizzazione di prodotti di aziende che hanno enormi capacità, consentendo anche la nascita di piccole aziende artigianali di lavorazione della lana locale». E proprio con lana locale sono stati realizzati i capi di abbigliamento che sfileranno, il 5 agosto, Campo Imperatore.

Il vice presidente della Camera di commercio Agostino Del Re e il direttore della Coldiretti Massimiliano Volpone hanno sottolineato «l’importanza della Rassegna ovini per lo sviluppo turistico ed economico del territorio: una manifestazione che deve diventare trampolino di lancio anche per l’indotto, affinchè si possa creare un circuito virtuoso per la valorizzazione delle produzioni locali e della nostra montagna, luogo di attrazione unico e irripetibile».

X