IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Stasera? La notte della ‘luna blu’: è caccia al cielo

Più informazioni su

Tutti pronti con il naso all’insù per salutare la ‘luna blu’.

In realtà la luna brillerà del suo solito colore argentato, ma la particolarità è che si tratta della seconda luna piena del mese, dopo quella del 2 luglio: un fenomeno astronomico piuttosto raro, che si verifica all’incirca ogni tre anni.

L’ultima luna blu cui abbiamo assistito risale all’agosto 2012 e la prossima occasione per vederla sarà nel gennaio 2018. «Dal punto di vista astronomico non è un fenomeno particolarmente interessante perché la luce diretta impedisce di fatto di osservare i dettagli, ma è senz’altro un’occasione splendida per catturare immagini suggestive e spettacolari, e con facilità, perfino con uno smartphone», osserva l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

Pronti quindi a scattare foto quando la seconda luna piena del mese comincerà a sorgere, alle 20,19.

«La luna sarà del suo solito colore, perciò attenzione alle bufale che spesso sulla rete spacciano per ‘luna blu’ immagini truccate al computer», avverte Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani (Uai).

La luna potrebbe apparire azzurra solo in rarissime occasioni, nelle quali grandi quantità di polveri presenti nell’atmosfera agiscono come una sorta di filtro.

E’ accaduto nel 1883, in occasione dell’eruzione del vulcano Krakatoa, in Indonesia. Ma si tratta di casi che comunque non hanno nulla a che fare con l’evento astronomico della doppia luna piena in un mese”, spiega Masi. C’è, infine, un’altra ‘luna blu’: quella in origine indicata come la terza luna piena di una stagione nella quale la luna piena compariva quattro volte. In questo caso la prossima luna blu è attesa per il 21 maggio 2016.

Più informazioni su