IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sci fuoripista con assicurazione, via libera in Commissione

«E’ un grande risultato quello conseguito oggi nel corso della seduta della Commissione Territorio del Consiglio regionale. E’ stata licenziata, infatti, all’unanimità la modifica dell’articolo 99 della legge regionale 24 del 2005 che prevedeva tra le altre cose il divieto dello sci fuoripista». A renderlo noto è il consigliere Pierpaolo Pietrucci, presidente della Commissione Territorio del Consiglio regionale d’Abruzzo.

«Dalla prossima stagione – spiega Pietrucci – anche nella nostra regione sarà consentita questa disciplina sempre più diffusa tra i praticanti degli sport invernali, specialmente tra i giovani, attenendosi oltre che alla già previste prescrizioni anche all’obbligo di stipula di un’assicurazione di responsabilità civile da parte degli utenti. Si tratta di una disposizione di buon senso e di civiltà che va a tutela dei frequentatori dello sci fuori pista. Adesso auspico una rapida approvazione definitiva in Consiglio regionale».

«Si tratta – precisa il consigliere – di una disposizione sottoscritta, oltre che da me, dai consiglieri Sospiri, Di Nicola e Monticelli, sulla quale in Commissione si è registrata piena condivisione, a testimonianza della validità di un metodo che si basa sull’apertura e il dialogo su temi che riguardano l’interesse generale dei cittadini abruzzesi e lo sviluppo turistico delle nostre montagne, grande potenzialità per la crescita dell’economia».

«Inoltre, su sollecitazione del consigliere Monticelli – conclude Pietrucci – ho preso l’impegno di convocare nuovamente i primi giorni di settembre il tavolo di lavoro che sta esaminando il tema della compartecipazione ai costi degli interventi sostenuti dalle squadre di soccorso ed elisoccorso. Troppo spesso l’imperizia e la superficialità delle persone è causa di rischio e incidenti anche per i soccorritori: in questi casi è giusto che chi provoca l’intervento della macchina dei soccorsi compartecipi alla spesa».