IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Trasacco: Non il solito Festival per un’insolita estate

Quest’anno i riflettori si accenderanno venerdì 7 agosto e le luci saranno puntate su band come Management del Dolore Post Operatorio, The Hacienda, Polar Station e The Wer, oltre a Vittoria Hyde, nota speaker e vocalist di Virgin Radio, presenza ormai confermata dalle precedenti due edizioni nel cartellone.

Protagonisti dello scorso anno, The Niro e Levante, intervenuti al Festival durante i rispettivi tour, con l’obiettivo di regalare al pubblico una serata letteralmente magica. Davide Combusti aka The Niro era reduce da Sanremo mentre Levante è tutt’ora impegnata nella promozione del nuovo disco che la sta consacrando ai massimi livelli nel panorama nazionale.

L’associazione culturale “Non il solito Festival” è composta da Angelo Croce, Gianpaolo Campania, Luca Leone, Francesco Corsi, Roberta Tomassetti e Pasquale Carusi.

«Siamo un’associazione giovane – ha dichiarato Angelo Croce, presidente dell’Associazione – il nostro unico scopo è promuovere attraverso il Festival band emergenti e regalare al pubblico una buona dose di bei momenti».

Il Festival è nato da un progetto omonimo circa due anni fa, crescendo piano piano in modo esponenziale, e il team dietro la macchina organizzativa continua a lavorare all’unisono con compiti e mansioni diverse rispetto alle peculiarità di ognuno.

«Stiamo cercando di seguire una rotta ben precisa – ha aggiunto Gianpaolo Campania – una rotta a favore di un genere indipendente, in modo da dare al festival un’identità autonoma che possa essere consolidata negli anni a venire».

Dello stesso parere anche Roberta Tomassetti e Francesco Corsi, i quali hanno riferito come il Festival non rappresenti soltanto una manifestazione musicale ma la voglia di stare insieme e condividere emozioni: «Non Il Solito Festival possiede una buona dose di elementi che rendono la manifestazione unica nel suo genere: band emergenti, buona musica, spirito di aggregazione e sano divertimento – ha raccontato Francesco Corsi – questi sono gli ingredienti giusti per un festival originale e nuovo».

«L’idea, che è nata e si è sviluppata a Trasacco, rappresenta esattamente tutto quello che di bello e entusiasmante merita questo paese, quasi fosse una nuova opportunità per il futuro – ha affermato Luca Leone, mentre Pasquale Carusi, concludendo – avevamo un piccolo sogno campato in aria tra pochi amici, dopo tre anni, il festival è a tutti gli effetti un motivo di orgoglio. Vogliamo nutrirlo e coccolarlo come fosse la più preziosa tra le creature».

Tante ambizioni, dunque, e un pizzico di sana spensieratezza rendono Non il Solito Festival una delle cose più interessanti partorite nella Marsica negli ultimi anni.

L’evento è patrocinato dal comune di Trasacco, tutte le info riguardanti biglietti, orari e cartellone sono disponibili sulla pagina [url”www.facebook.com/nonilsolitofestival”]www.facebook.com/nonilsolitofestival[/url].