IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

‘Ponte’ ciclopedonale tra Abruzzo e Marche: il tavolo tecnico

Convocazione urgente di un tavolo tecnico di coordinamento tra le istituzioni abruzzesi e quelle marchigiane con l’obiettivo di accelerare la realizzazione del collegamento ciclopedonale tra le due località rivierasche di Martinsicuro e San Benedetto del Tronto.

Questa la richiesta avanzata, in una nota indirizzata, questa mattina, al Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, ed all’Assessore, Dino Pepe, dal Consigliere regionale del M5S, Riccardo Mercante, a sostegno delle istanze e delle proposte presentate dal Comune truentino.

«È, ormai una realtà – ha spiegato Mercante – il completamento, nella nostra Regione, del cosiddetto Corridoio verde adriatico, la pista ciclabile che, nell’ottica di un unico percorso dall’Emilia Romagna fino alla Puglia, dovrebbe attraversare l’intera costa abruzzese, da Martinsicuro a San Salvo, attraverso la realizzazione dei collegamenti fino ad ora mancanti, quali, solo per citare quelli della provincia di Teramo, le piste tra Roseto, Pineto e Silvi o il ponte ciclopedonale sul fiume Vomano, grazie ai finanziamenti PAR FAS 2007/2013».

«L’importanza strategica e culturale delle ciclovie sta crescendo di pari passo con l’utilizzo, sempre più frequente, della bicicletta come mezzo di trasporto sia quotidiano, sia sportivo che turistico. Incentivare l’uso delle biciclette vuol dire privilegiare una mobilità dolce, sostenibile, a misura d’uomo, che consenta una razionalizzazione degli spostamenti sul territorio ed una migliore qualità della vita grazie alla riduzione del traffico e dell’impatto inquinante causato dall’uso generalizzato e spesso improprio dei sistemi di trasporto a motore e, in particolare, dell’autovettura privata. Il completamento della ciclovia adriatica, inoltre, consentirà di creare la pista ciclabile più lunga d’Europa, diventando di fatto un indiscutibile polo di attrazione e strumento strategico di promozione turistica per l’intera Regione».

«Nella realizzazione del Corridoio verde adriatico – ha continuato Mercante – manca, tuttavia, un tassello fondamentale che consentirebbe di valorizzare, ulteriormente, il nostro territorio e, cioè, un ponte ciclopedonale di collegamento tra Martinsicuro e San Benedetto del Tronto. Si tratta di un progetto che potrebbe consentire una stretta integrazione tra la nostra Regione e le Marche, con ripercussioni positive per lo sviluppo economico e sociale del territorio e per il turismo. Un progetto di cui si discute da tempo e rispetto al quale non sono mancate voci di rassicurazione da diversi esponenti politici ma che, tuttavia, è ancora in alto mare».

«Proprio per questo – ha concluso Mercante – ho ritenuto opportuno, anche in considerazione dell’imminente incontro organizzato dal Comune di Martinsicuro ed al fine di dare maggiore forza e sostegno alle diverse iniziative comunali fino ad ora poste in essere, chiedere a D’Alfonso e Pepe la convocazione di un tavolo tecnico diretto ad individuare, con la collaborazione degli enti interessati, quelle soluzioni che possano permettere, nel più breve tempo possibile, soprattutto attraverso la individuazione delle necessarie risorse economiche, di dare concreta attuazione ad un progetto di fondamentale importanza per il nostro territorio. Un altro passo importante verso la nascita della Macro regione adriatica».