IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Organizzano ‘spedizione punitiva’ su Fb, arrestati

Quattro giovanissimi arrestati dalla Polizia per lesioni gravi in concorso, con l’aggravante dell’uso di armi, per aver malmenato, con tanto di mazza da baseball, un giovane rom ‘colpevole’ di aver difeso un’amica dalle ‘attenzioni’ di uno dei quattro. Ai domiciliari, a Pescara, sono finiti due 19enni e due 18enni.

L’episodio, avvenuto nel piazzale antistante una sala slot a Spoltore (Pescara), risale alla notte tra il 19 e il 20 maggio scorsi. I quattro, in una vera e propria spedizione punitiva, usando anche una mazza da baseball avrebbero aggredito il giovane, che ha riportato la frattura scomposta multipla della mandibola. Finito in ospedale, il giovane è stato sottoposto a intervento chirurgico per l’impianto di una protesi, con prognosi superiore a 40 giorni. Solo alcuni giorni prima la vittima aveva difeso un’amica dalle ‘attenzioni’ di uno dei quattro arrestati e, secondo gli investigatori, ci sarebbe proprio questo episodio all’origine della spedizione punitiva, organizzata anche attraverso Facebook, con uno scambio di messaggi in cui i giovani si mettevano d’accordo per “fargliela pagare”.

Il giorno dopo l’aggressione, tra l’altro, gli uomini delle volanti erano riusciti a sventare un tentativo di vendetta da parte di una trentina di rom che si erano radunati sotto l’abitazione di uno dei due 19enni.

Le misure cautelari, eseguite dagli uomini della squadra Mobile e da quelli della Volante, sono state emesse dal gip del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, su richiesta del pm Barbara Del Bono.

Sono in corso accertamenti per verificare l’eventuale coinvolgimento dei quattro in un altro episodio violento che avvenuto sulla riviera di Pescara la notte del 28 giugno, quando alcuni ragazzi hanno aggredito e picchiato selvaggiamente alcune persone che passeggiavano. In quell’occasione è stato arrestato uno degli aggressori, amico e frequentatore dei quattro.

X