IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Casetta Fantasia riconosciuta come scuola dell’infanzia paritaria

«Grazie all’ufficio scolastico regionale e al direttore generale Ernesto Pellecchia, come sempre preciso e puntuale in tutte le sue azioni a favore della scuola abruzzese, Casetta Fantasia è oggi riconosciuta come scuola dell’infanzia paritaria». A renderlo noto è il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente.

«Sono molto sollevato e felice di poter comunicare che è stato possibile fugare tutte le nubi che si erano addensate sul futuro della prestigiosa scuola materna “Casetta Fantasia”, gestita dal Comune dell’Aquila attraverso la sua partecipata in house, Azienda Farmaceutica Municipalizzata – commenta il Primo cittadino – Purtroppo, per una precedente non precisa interpretazione delle norme, la Materna Casetta Fantasia era l’unica scuola non statale che, sebbene di fatto riconducibile al Comune dell’Aquila, non era paritaria».

«Ero preoccupatissimo e avevo condiviso con i sindacati addirittura la paventata chiusura della scuola tanto apprezzata dai genitori e nella quale ben sei insegnanti prestavano la loro opera – aggiunge il sindaco – Proprio oggi ho incontrato i vertici di Afm, per cui possiamo comunicare che si rinnovano le iscrizioni alla materna e che si aprirà anche la sezione “Primavera” per i piccoli tra i 24 ed i 36 mesi. Abbiamo deciso, inoltre, di potenziare anche l’offerta formativa, implementando i corsi di inglese per i piccolini e di musica».

«Credo così di poter affermare che siamo riusciti a risolvere un grande problema – conclude Cialente – sia salvando un’esperienza di grande qualità sia salvando l’occupazione delle educatrici (non riuscivo a rassegnarmi all’idea della perdita di posti di lavoro), sia perché riteniamo di assicurare fra le scuole materne private rette contenute, visto che in esse sono ricomprese tutte le spese e i costi, a partire dai pasti cucinati in sede. Un altro problema risolto per la nostra comunità».

X