IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sospeso sindaco San Vincenzo Valle Roveto, «Ma tutto resta nella normalità»

Ieri, 6 luglio 2015, il Prefetto di L’Aquila ha comunicato il provvedimento dichiarativo della sospensione del Sindaco di San Vincenzo Valle Roveto.

L’atto era largamente previsto ed atteso, in conformità con quanto stabilisce la legge “Severino”.

«Alla luce di questo decisivo elemento, – scrive in una nota il vice sindaco di San Vincenzo Valle Roveto, Olimpia Martinelli – non posso che riconfermare quanto già comunicato nei giorni scorsi».

Il primo cittadino, Giulio Lancia, è finito ai domiciliari lo scorso 3 luglio perché coinvolto in una inchiesta della magistratura napoletana sugli appalti della metanizzazione gestiti dalla coop rossa Cpl Concordia di cui il sindaco era stato dirigente. La stessa inchiesta vede implicato anche il clan dei Casalesi. Martinelli ribadisce quanto già affermato nei giorni scorsi, ossia che «La funzionalità e la continuità dell’Amministrazione sono assicurate – in conformità alla vigente normativa – dall’impegno della sottoscritta Vice Sindaco, da quello degli Assessori, del Consigliere anziano, Carlo Rossi, chiamato a sostituire il Sindaco nella qualità di Presidente del Consiglio, e dei restanti Consiglieri di maggioranza. Un appello al senso di responsabilità rivolgo nuovamente anche ai Consiglieri di minoranza, con i quali ci siamo già confrontati sin dai primi giorni della crisi».

«Il naufragio dell’amministrazione avrebbe conseguenze deleterie soprattutto in considerazione dei perentori termini che sono previsti da numerose disposizioni ed il cui mancato rispetto potrebbe mettere a rischio importanti finanziamenti, conseguiti grazie all’impegno dell’Amministrazione in carica», così conclude la nota.

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X