IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Tortoreto: Bandiera blu sì, qualità dell’acqua mica tanto

Più informazioni su

Acqua non proprio cristallina e limpida quella di Tortoreto Lido in questi giorni.

Ecco una [i]segnalazione[/i] che arriva al giornale in questa calda domenica di luglio: foto che mostrano acqua gialla e torbida, nonché «maleodorante a causa della presenza massiccia di alghe».

E’ la spiaggia di Tortoreto con Bandiera Blu anno 2015.

Come è possibile?

Al comune teramano viene assegnata la Bandiera Blu da ben 19 anni.

Il vessillo sventola sugli stabilimenti balneari del lido, ma il colore blu sembra diventare “sbiadito” agli occhi dei bagnanti che solo qualche giorno hanno preso parte alla “Festa della Bandiera Blu” nella piazza del paese.

{{*ExtraImg_247558_ArtImgRight_300x225_}}

Come viene assegnata la Bandiera Blu?

Il vessillo viene conferito ogni anno dal Fee, Fondazione per l’Educazione Ambientale, dopo attente e scrupolose valutazioni che riguardano l’idoneità delle acque di balneazione, con analisi chimiche e biologiche frequenti, nessuno scarico di acque reflue o industriali, sulla spiaggia, equilibrio tra attività balneari e rispetto della natura. Ma non solo. Negli ultimi anni i criteri di valutazione hanno tenuto conto anche della qualità dei servizi offerti, delle pulizia delle spiagge, della presenza di sorveglianza balneare o di equipaggiamento di sicurezza in spiaggia e della facile accessibilità e servizi per persone diversamente abili.

Di fronte a queste acque poco limpide ci si preoccupa soprattutto per i bambini. Possono fare il bagno senza rischi?

Non si dimentica l’incubo per i bambini in vacanza a Civitanova, nelle Marche.

Circa due settimane fa, dopo il bagno hanno accusato tutti febbre alta, irritazione della pelle, vomito e diarrea. L’Arta, l’agenzia regionale per la tutela ambientale, ha fatto analizzare l’acqua di quel tratto di costa: i dati delle analisi hanno rilevato valori ben oltre la norma di batteri come escherichia coli ed enterococco, quindi nell’acqua c’erano feci e urine. I sospetti si sono concentrati su alcuni scarichi non depurati e condotte fognarie abusive che ancora ci sono in quella zona.

(fm)

Più informazioni su