IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Partono i saldi estivi, ma è crisi

di Lucia Ottavi

Dal 4 luglio partono i saldi estivi, ma il perdurare della crisi nel nostro mercato interno rende ancora più evidente la difficile situazione creatasi nel settore abbigliamento e calzature. A conferma di questa affermazione, l’annuncio del presidente dell’Ascom Roberto Donatelli.

«Domenica scorsa – afferma il presidente Donatelli – abbiamo fatto l’assemblea ed abbiamo anche potuto analizzare i dati della stagione invernale e di quella primaverile appena finita. Non sono incoraggianti, anzi, si para di una piccola ripresa ma, soprattutto nel settore abbigliamento, questa piccola ripresa nella Marsica, nella provincia dell’Aquila e nell’intero Abruzzo, non si vede e non c’è stata. La crisi prosegue con violenza, a dimostracelo ci sono i dati. Tantissime le aziende che hanno già chiuso o che lo faranno a breve e, purtroppo, molte sono le previsioni di chiusura entro la fine dell’anno».

«In verità – prosegue il presidente dell’Ascom – sono tante anche le nuove aperture registrate alla Camera di Commercio, ma l’effetto che queste potranno avere sarà possibile valutarlo solo fra un paio di anni, tempo necessario per permettere ai nuovi imprenditori di ammortizzare i costi di avvio delle loro attività».

«Da un po’ di anni – conclude Roberto Donatelli – e questo in particolare, la stagione dei saldi per i commercianti è più una stagione di recupero per cercare di limitare l’invenduto che è sempre di più, per poter sperare in una ripresa dei consumi. Ma continua ad esserci poca circolazione di denaro e questo, oltre ad altri fattori, è sicuramente ciò che colpisce maggiormente le nostre attività».

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]