IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Dove fare il bagno? La risposta in un click

Più informazioni su

Conoscere la qualità del mare in corrispondenza del proprio stabilimento balneare, anche in tempo reale, navigando sul telefonino. E’ finalmente possibile grazie al nuovo servizio on line che l’Arta Abruzzo ha attivato per «facilitare e velocizzare la fruizione delle informazioni ambientali riguardanti lo stato di qualità delle acque di balneazione regionali». A presentarlo, nei giorni scorsi, nella sede Arta di viale Marconi a Pescara, è stato il direttore generale Mario Amicone, affiancato dall’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci.

«E’ da oltre un anno – ha spiegato il Direttore Amicone – che coltivo questa idea e credo che l’Arta sia la prima Agenzia ambientale in Italia a realizzarla. Il nostro intento è fornire al pubblico informazioni chiare e utili sulle condizioni di balneabilità delle nostre località turistiche, consentendo addirittura di verificare lo stato del mare in corrispondenza degli stabilimenti balneari».

L’applicazione web, accessibile dalla home page del sito istituzionale, è stata interamente sviluppata dagli informatici dell’ente a costo zero e prevede due versioni: una per computer e una più ‘leggera’ per smartphone.

La novità principale sta nella possibilità per l’utente di visualizzare gli esiti delle analisi dell’Agenzia scegliendo il punto di prelievo o gli stabilimenti balneari presenti nel tratto di costa monitorato. Le mappe e le immagini satellitari di ‘Google Maps’ localizzano geograficamente i campionamenti effettuati.

Il progetto, in questa fase sperimentale, interessa i Comuni di Pescara, Montesilvano, Giulianova e Ortona, ma l’Arta conta di allargarlo ad altri centri costieri di rilevanza turistica. Del resto, lo stato di salute del mare abruzzese è una della richieste più frequenti che in estate arrivano ai centralini dell’Agenzia.

«Il Governo regionale – ha commentato l’Assessore Paolucci – è grato all’Arta, perché con questa iniziativa ci aiuta a raggiungere due dei nostri obiettivi prioritari: garantire il diritto alla salute dei cittadini e assicurare ai turisti informazioni sufficienti sul nostro mare e sulla costa. Sono convinto che i Comuni abruzzesi si metteranno in competizione positiva per aderire ad un’idea così innovativa e virtuosa».

Più informazioni su