IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Viti e vini in Abruzzo, 500 ettari per i giovani e la Ricerca

E’ stato pubblicato quest’oggi sul portale della Regione Abruzzo il bando che disciplina l’assegnazione dei diritti di impianto messi a disposizione dell’ente stesso. Acquisendo tali diritti, gli agricoltori potranno impiantare nuovi vigneti atti a produrre vini a Denominazione di Origine (D.O.) e ad Indicazione Geografica (I.G.).

Complessivamente sono disponibili Ha 504,05 e prioritariamente sono destinati ai giovani imprenditori con meno di 40 anni. Una quota (pari a Ha 10.00.00) è stata riservata ad Istituti Agrari, Enti di ricerca, Onlus e Vivaisti.

Il costo dei diritti che saranno concessi ai beneficiari del bando varia da 500 a 1500 per ettaro, in base alla categoria di appartenenza. Questo bando è molto importante in quanto sino ad ora si potevano acquistare e vendere i diritti di reimpianto, seppure in ambito regionale, quindi c’era maggiore elasticità per le aziende.

Dal 2016 non ci saranno più compravendite e saranno assegnate autorizzazioni su base nazionale. I vecchi diritti potranno essere esercitati in portafoglio produttori entro il 2020.

L’assessore alle Politiche Agricole, Dino Pepe, ha sottolineato che «grazie a questo bando, giovani abruzzesi avranno la possibilità di produrre vini di qualità e di avviare e migliorare le proprie aziende agricole. Il settore vitivinicolo è strategico per l’Abruzzo e gli ottimi numeri del nostro export (+8% nel 2014) ci incoraggiano a sostenere questa crescita. Inoltre – prosegue Pepe – una quota dei diritti di impianto è stata riservata a scuole, organizzazioni senza fini di lucro e vivaisti, che avranno questo importante opportunità».

X